Medit...errando

Pasqua in Austria? Innsbruck la dolce capitale

Pasqua in Carinzia: mercatini pasquali a Klagenfurt e VillachLa Pasqua è un importante week end di primavera, il verde ed i colori donano serenità. Una delle mete migliori per una Pasqua intrigante è senz’altro l’Austria, qui in Austria la Pasqua diventa un paradiso di colori e sapori. Una delle città più belle da visitare è indubbiamente la dolce e romantica Innsbruck.Tutto è pronto a Innsbruck, deliziosa e accogliente città austriaca al confine con l’Italia, per l’Osterfestival, attesa manifestazione ricca di eventi e riti tradizionali per i festeggiamenti della Pasqua. Il primo appuntamento è il 10 aprile quando si inaugurerà nel cuore della città alpina l’Ostermarkt, il grande mercato pasquale con bancarelle stracolme di prodotti tipici e delle immancabili uova colorate.


Il mercato, che resterà aperto fino al 21 aprile, sorge nella piazza davanti al Tettuccio d’Oro, simbolo della città, fatto costruire da Massimiliano I con 2.657 tegole di rame ricoperte d’oro; qui gli espositori provenienti da tutto il Paese metteranno in vendita gli oggetti dell’artigianato tirolese in ceramica, legno e vetro, delikatessen locali – dallo speck ai fragranti brezen, il tipico pane intrecciato, dai salumi ai formaggi e ai tanti dolci – e i giocattoli della tradizione. Tanti e interessanti sono gli eventi che animano la città tirolese in queste settimane: dagli spettacoli di danza e teatro ai concerti di musica sacra e profana e ai giochi per intrattenere gli ospiti più piccoli.

Sono proprio i bambini i protagonisti della grande caccia alle uova colorate, nascoste in cestini di vimini da enormi pupazzi a forma di conigli pasquali e sistemati nei parchi e nei giardini della città. Sempre ai bambini è dedicato il laboratorio di bricolage Erni’s Bastelecke, dove persino i più piccoli possono imparare a costruire da soli allegre decorazioni pasquali. Anche i genitori possono partecipare a una divertente lotteria delle uova di Pasqua, che si svolge in tutta la città, ovunque siano esposte le vistose e coloratissime uova pasquali, mentre bande musicali e gruppi in costume girano per le strade del centro creando un’allegra atmosfera pasquale.

Il  festival di Pasqua  2014 è dedicata al sogno e al gioco: motto dell’evento è Spiel träumen, un gioco di parole che si esprime in ogni forma artistica – dalla musica alla danza – magistralmente rappresentati sul palcoscenico del centro congressi di Innsbruck. Il musicista e direttore d’orchestra Paul Dombrecht porterà in scena la Passione secondo Luca (1775) di Carl Philip Emmanuel Bach, omaggiando il geniale compositore nel trecentesimo anniversario della sua nascita, mentre il giovane gruppo musicale Profeti della Quinta eseguirà salmi ebraici su musica di Salomone Rossi.


Il festival lascerà spazio anche ai Dhrupad, canti indiani interpretati da Ritwik Sanyal, e alle vibranti esibizioni del quartetto d’archi Quatuor Diotima. Anche la danza ha un ruolo importante nell’Osterfestival: tra gli spettacoli più interessanti ci sono i concerti di jazz e danza di Aki Takase e Yui Kawaguchi, e il balletto francese Enfant, che riunisce sul palco adulti, bambini, macchine e gru. Infine c’è una grande attesa per lo spettacolo del coreografo francese Olivier Dubois che reinterpreta le Elegie di Duino di Rainer Marie Rilke.

Trascorrere le feste a Innsbruck permette di fare passeggiate in quota – alcune piste sono ancora aperte e funzionanti – e di scoprire uno dei centri storici più belli delle Alpi con i palazzi, i musei, le facciate decorate e i locali tradizionali: le vie Maria-Theresien e Herzog-Friedrich con il celebre Tettuccio d’oro, il gotico Altes Rathaus, il trecentesco municipio sovrastato dalla torre civica con una cupola a bulbo, e lo splendido Duomo dedicato a san Giacomo, patrono dei pellegrini. Per il periodo pasquale la città austriaca propone soggiorni a prezzi vantaggiosi: il costo di una notte con colazione, biglietto di andata e ritorno sull’impianto di risalita Nordkettenbahnen e colazione a 2000 metri d’altezza parte da 69 euro e 2 notti con colazione e la vantaggiosa Innsbruck card per 48 ore costano da 139 euro a persona. Per maggiori informazioni e per il calendario degli eventi festivalieri:www.innsbruck.info (fonte ANSA)

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close