Editoriali

Spettacolo ad Alcamo La compagnia teatrale I POLICANDRI presenta ‘A’MERICA’

1376637_10202149254962540_1284658923_nLa compagnia teatrale I POLICANDRI presenta ‘A’MERICA’

Dopo aver registrato il tutto esaurito per ben quattro volte al teatro L’idea di Sambuca di Sicilia e al teatro Montevergini di Palermo, la compagnia teatrale contemporanea I Policandri prosegue la tournée con il sorprendente spettacolo ‘A’merica’.

La rappresentazione in un unico atto, diretto dal regista milanese, Maurizio Carlo Luigi Vitale, andrà in scena sabato 3 Maggio ore 21.00, nel prestigioso teatro Cielo D’Alcamo di Alcamo.

A’MERICA racconta lo spaccato della società’ siciliana nei primi anni ’30. Rievoca la vita dei siciliani quando, sotto la gendarme fascista, decidevano di abbandonare l’amata terra del sole per partire nella tanto agognata e ambita America, in cerca di fortuna.

Lo zio d’America, Don Mimì (Mariano Lo Bianco) dopo anni di lontananza dalla Sicilia, decide di tornare in patria, nel suo paese, per ritrovare gli amici più cari e gli amati parenti. Il suo arrivo sarà, ma solo inizialmente, una gioia per tutti. Verrà accolto dai suoi vecchi amici di infanzia, Pietro (Walter Pegoraro) e il maestro SanFilippo (Roberto Matranga) che fanno all’amico mille domande e vogliono sapere ogni cosa di questa terra lontana.

Don Mimì torna per trovare anche la vecchia sorella, una donna stanca e malata, vedova oramai da molti anni e, le giovani nipoti Crocifissa, Provvidenza e Bettina (Martina Cassenti, Roberta Ferraro, Gloria Alfano) tre sorelle zitelle, illibate, in cerca di marito e tutte innamorate del fascinoso maestro SanFilippo, su cui cercano, ripetutamente, di fare colpo.

Zio Mimì è però molto affezionato all’unico nipote maschio, Paolino (Alessandro Accardi) un ragazzo dal carattere ingenuo e sognatore, che ancora vive in casa con la madre e le sorelle. Vorrebbe convincerlo a partire con lui per lavorare in America, e lo fa raccontandogli della bella vita e sopratutto delle belle donne che vivono oltreoceano.

Questo fatto però in poco tempo diventa motivo di una catastrofe familiare e scatena l’ira funesta delle tre gelose sorelle che, solo pensiero della ‘spartenza’ di Paolino, cadono in un profondo sconforto, tanto da ‘mettere il lutto in casa’: si ammantano di nero, e si disperano come vedove ad un funerale.

Ad attenuare questo clima mesto e desolato è La Zia (Rosetta Iacona) una donna pettegola e superstiziosa che giunge in casa delle tre sorelle e le convince che il fratello Paolino non sarebbe partito; piuttosto La Zia attraverso scongiuri, riti scaramantici e incantesimi contro il malocchio, aiuterà le tre sorelle illibate a farsi belle per ammaliare il bel maestro Sanfilippo, di cui loro sono tanto innamorate.

“A’Merica è spettacolo brillante, contemporaneo divertente nutrito dal pathos del dramma antico, e il surrealismo del teatro di Bertold Brecht” in cui i folletti (Rosetta Iacona, Alberto Messeri) durante lo spettacolo parlano di questo Continente svelandone una doppia verità: alveare di speranza e teatro di decisioni politiche, talvolta drammatiche, in cui, per avere la pace, si dovrà prima, fare la guerra.

La vita quotidiana di A’Merica si racconta attraverso le battute e il sarcasmo, unite alla lettura di lettere realmente scritte da migranti, alle famiglie siciliane.
Un’analisi sociale, o piuttosto un gioco divertente, che, nel parossismo di una messa in scena tra il grottesco e il comico, il commuovente e il drammatico rimette in vita i ricordi e l’immaginazione, di chi quel tempo l’ha vissuto o di chi, quei viaggi li ha solo immaginati attraverso il racconto di storie.


Il cast: Gloria Alfano, Alessandro Accardi, Martina Cassenti, Roberta Ferraro, Rosetta Iacona, Mariano Lo Bianco, Roberto Matranga, Alberto Messeri, Walter Pegoraro.

Regia : Maurizio Carlo Luigi Vitale
Assistente regia: Greta Pecora
Liberamente ispirato dal racconto “La mia America” di Margherita Spatafora.
Lettere immigrati raccolte dal libro “Nuovi Orizzonti” di Salvatore Maurici.

Costo biglietto Intero, 10 euro; Ridotto 8 euro
Informazioni prevendita: biglietteria@ipolicandri.it, ufficiostampaipolicandri@outlook.it
Tel: 327 7123545

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close