EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

TRAME, Teatro per RAgazzi nel MEditerraneo, un progetto europeo porta in scena gli studenti di Genova, Cagliari, Ajaccio, Piombino

Trame_Teatro per ragazzi nel Mediterraneo2014Teatro per RAgazzi nel MEditerraneo, 10-11 aprile 2014, h. 20,00 Auditorium del Conservatorio “Pierluigi da Palestrina”,piazza Porrino, Cagliari

Un progetto europeo porta in scena i ragazzi delle scuole del Mediterraneo (Cagliari, Piombino, Genova, Ajaccio) per raccontare di viaggi, distanze, mare e memoria

Il mare allontana e divide, rende più acute le differenze e più incerte le somiglianze ma significa anche viaggio e conoscenza. Con l’obiettivo di abbattere la lontananza e costruire un’idea di mare come momento di unione le quattro regioni coinvolte nel programma operativo transfrontaliero “Marittimo – Maritime IT-FR”, cioè Sardegna, Liguria, Toscana e Corsica, si sono incontrate nel progetto ”TRAME – Teatro per RAgazzi nel MEditerraneo”.
All’interno di “TRAME” quattro scuole di Cagliari, Genova, Piombino ed Ajaccio hanno lavorato insieme in un percorso di laboratori teatrali dedicati ai ragazzi per riflettere sull’idea di mare, viaggio, identità e radici culturali, fino a creare quattro spettacoli che saranno presentati a Cagliari nei giorni 10 e 11 aprile nell’Auditorium del Conservatorio di Cagliari.

Ma l’esito di “TRAME” non è solo la messa in scena di un lavoro lungo due anni: il vero risultato è il dialogo reciproco e la volontà di creare un linguaggio unico e peculiare allo stesso tempo, una preziosa trama di collaborazione e conoscenza che ha avvicinato i giovani protagonisti e accorciato le distanze al di là del mare.

Gli spettacoli, ideati e realizzati dai ragazzi delle quattro scuole, andranno in scena a Cagliari nelle due serate consecutive di 10 e 11 aprile, con inizio alle 20 e ingresso libero.

Giovedì 10 aprile il primo appuntamento alle 20.00 è con “Onde Libere” della scuola “IIS Montale” di Genova, ideato e diretto da Danilo Spadoni. Una riflessione sulle onde, creature marine che nascono libere, si rincorrono e si scontrano in un percorso infinito.
Il secondo appuntamento della serata, alle 21, è con “E sette nave”, storia leggendaria raccontata dal Liceo “Fesch” di Ajaccio, Corsica: i ragazzi, guidati da Paul Grenier, porteranno in scena un mito della terra corsa tra sogno e realtà.

Venerdì 11 aprile alle 20 l’Auditorium ospiterà “Iter. Verso. Dentro. Oltre”, prodotto dall’istituto ISIS“Pacinotti-Carducci-Volta” di Piombino, ideazione e regia di Chiara Migliorini. I ragazzi della scuola toscana racconteranno un viaggio verso l’ignoto alla scoperta dell’identità personale, sulla scia dell’Odissea di Omero e di altri testi sul viaggio della letteratura contemporanea.
Alle 21 in scena “La natura delle cose”, ideato da Maria Spanedda e diretto da Momi Falchi e Corrado Licheri con gli studenti del Liceo Classico “Siotto Pintor” di Cagliari: uno spettacolo ispirato al poema didascalico-scientifico “De rerum natura” di Lucrezio, autore latino vissuto nel I sec. a.C. che invita alla conoscenza e ad essere curiosi sul mondo che ci circonda.

Il progetto “TRAME-Teatro per RAgazzi nel MEditerraneo” è finanziato dal Fesr-Fondo Europeo di Sviluppo Regionale nell’ambito del programma transfrontaliero Marittimo-Maritime IT-FR.

Realizzato con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari
e la collaborazione di
Conservatorio di Musica Pierluigi da Palestrina, Cagliari;
Istituto Professionale per i Servizi Sociali “Pertini”, Cagliari;
Musei Civici di Cagliari;
Associazione culturale TiConZero


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com