EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Rom a Genova – Quartiere di Cornigliano: CONSIGLIO NAZIONALE ROM aderisce e partecipa alla manifestazione contro il degrado

romConsiglio Nazionale Rom aderisce e partecipa

Domani mattina a Cornigliano si terrà una manifestazione contro il degrado organizzata da un Comitato di cittadini di Genova. Il corteo chiede alle autorità del  Comune di Genova di affrontare le concrete situazioni di vita del  quartiere, prima tra tutte la questione del Campo di Cornigliano. La situazione concreta vissuta
dalle nostre famiglie nel Medio Ponente di genova è causa di dolore e preoccupazione. Niente acqua, niente servizi igienici, nessuna prospettiva di inclusione proposta, ad oggi, dal Comune di Genova.


Le famiglie vivono all’interno di roulotte, accatastate  una sull’altra, costrette nella povertà ed esclusione sociale.

Il 9 maggio 2014,  Marcello Zuinisi legale rappresentante dell’ Associazione Nazione Rom,  ha proposto ai partiti politici di Genova, ai Consiglieri Comunali primo tra tutti Maurizio Andorfini della Lega Nord, di organizzare  un pubblico dibattito allo scopo di prevenire qualsiasi manifestazione di odio ed ostilità contro le famiglie Rom di Carmignano e confrontarsi sulle proposte concrete di inclusione sociale per tutte le famiglie. In passato a  Genova, in Liguria ed in tutta Italia abbiamo assistito ad autentici crimini di carattere razzista contro inermi cittadini di etnia Rom: pogrom, lanci di molotov, baracchine bruciate, bambini morti a causa di barbarie e  violenze. La proposta sottoposta allo stesso  Segretario Generale della Lega Nord in Liguria Sonia Viale (ex Capo Dipartimento del Ministero degli Interni del Governo Berlusconi – Maroni), al Sindaco di Genova Marco Doria ed ai partiti è caduta nel vuoto.

La Lega Nord ha preferito la campagna elettorale ed il Segretario Nazionale Matteo Salvini è andato a Cornigliano  per dire: sgombriamoli tutti.
I cittadini Rom di Cornigliano sono come tutti i cittadini. Vogliono lavorare e vivere come tutti. Le condizioni di povertà non sono una scelta ma il risultato delle politiche di esclusione sociale, il risultato di chi ha gestito il potere per arricchirsi alle spalle di tutta la popolazione, tra cui gli stessi esponenti della Lega Nord.
Le Associazioni Nazione Rom e Romnì Esmeralda, componenti del Consiglio Nazionale Rom in Liguria hanno da tempo proposto agli Amministratori della Regione e del Comune di Genova proposte concrete per uscire dalla povertà come il progetto FIERA MERCATO, una opportunità di lavoro per Rom ed Autoctoni.
Abbiamo deciso di aderire e partecipare alla Manifestazione contro il Degrado perchè siamo stanchi di vivere nella marginalità e nella povertà. Il Degrado è rappresentato dal Razzismo, dalla Corruzione che imperversa all’interno dello Stato, dall’irresponsabilità politica ed umana degli amministratori pubblici.
Nel pomeriggio odierno, comunicazione della partecipazione alla Manifestazione anti degrado da parte del Consiglio Nazionale Rom è stata comunicata a Claudio Sciolto uno dei portavoce del Comitato di Cornigliano, alla dott.sa Leone della Prefettura di Genova, ai responsabili della Digos e della Questura.
Siamo un popolo di pace e partecipiamo al corteo per chiedere i DIRITTI UMANI: una casa, un lavoro, la scuola per i nostri bambini, protezione sanitaria per tutti, nessuno escluso. Invitiamo pubblicamente il Comitato dei Cittadini di Cornigliano al nostro primo congresso nazionale. A Roma il 21 giugno 2014, nella Sala Protomoteca del Campidoglio si discutera del PROGRAMMA di LIBERAZIONE dal RAZZISMO.
Un congresso patrocinato e sostenuto dalla stessa Commissione Europea. Siamo tutti esseri umani.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com