EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Sardegna: Confartigianato chiede intervento BPER

soldiMercato in Sardegna ma decisioni esterne: le imprese rischiano l’esclusione da organi decisionali. Confartigianato
Sardegna: “Chiediamo l’intervento della BPER a tutela piccole aziende e Confidi”.

“Le piccole-medie imprese, il sistema artigiano della Sardegna e i consorzi fidi, rischiano di essere escluse dal leasing isolano”.

E’ questo l’allarme che lancia Confartigianato Imprese Sardegna, alla uce delle decisioni che vedrebbero la Nuova Sardaleasing senza
rappresentanti del mondo dei Confidi artigiani e del sistema delle piccole aziende sarde.

Infatti, tra alcuni giorni verranno rinnovati gli amministratori dello storico Istituto di Credito di settore, che da poco ha incorporato
l’ABF Leasing e che fa parte della BPER (Banca Popolare dell’Emilia Romagna), con il rischio che nel Consiglio di Amministrazione non
trovi rappresentanza il mondo dell’artigianato sardo, lasciando così le 38mila imprese del settore e tutto il sistema delle pmi, senza
propri delegati e quindi senza contatto con il territorio.

“Ricordiamo come questo sia già accaduto per tutti gli altri Istituti di credito isolani, ormai incorporati in strutture nazionali più
grandi – sottolinea Confartigianato Imprese Sardegna –  c’è il timore che anche su Sardaleasing si possa profilare una operazione di questo
genere. La decisione ora spetta solo alla Banca Popolare dell’Emilia Romagna”.

Per questo Confartigianato Imprese Sardegna lancia un appello ai vertici della BPER affinché voglia considerare l’opportunità che le
piccole e medie imprese, con i loro consorzi fidi, vengano rappresentate nel prossimo Consiglio di Amministrazione.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com