Italia

Tempio: Frigeri sotto effetto cocaina? Test DNA di massa per scovare complici?

fiore tristeTempio Pausania, la piccola cittadina galllurese è sconvolta dalla strage della famiglia Azzena. Intanto sarebbe emerso che  Angelo Frigeri avrebbe ucciso senza l’aiuto di complici,  Frigeri avrebbe  ucciso prima la donna con un colpo in testa, poi il marito colpo alla nuca e poi il bimbo. Che è stato strangolato con una prolunga del telefono. Intanto Frigeri è recluso presso la struttura detentiva di Bancali, gli inquirenti indagano e al Frigeri sarebbe stato assegnato un avvocato d’ufficio, scrive TGCom, una sua ex fidanzata. Frigeri però non conferma ancora niente. A breve prossimo interrogatorio. Secondo quanto scrive TGCom  avrebbe affrontato la famiglia con una mazza da baseball, pare dopo avere assunto una “robusta dose di cocaina”. L’arma del delitto, per il momento, non è stata ritrovata. Avrebbe ucciso prima la donna colpo in testa, poi il marito colpo alla nuca e poi il bimbo che è arrivato successivamente. Il piccolo Pietro è stato strangolato con una prolunga del telefono, con un sacchetto di plastica sul volto. Poi Frigeri si è allontanato e a tarda notte, dopo l’intervento dei soccorsi, è andato a dare le condoglianze alla mamma dell’amico ucciso. Nella casa della strage, Frigeri ha accatastato i corpi mettendo intorno sedie e altro materiale infiammabile, segno che voleva dar fuoco per cancellare le tracce. E a proposito di tracce non ne sono state trovate di altre.

L’operaio 32enne ha ammesso la sua partecipazione alla strage affermando di provare rimorso e aprendo così la pista della presenza di eventuali complici. Secondo ulteriori indiscrezioni, proprio per scovare gli altri possibili assassini, è possibile che venga somministrato un test di massa sul dna di tutti gli abitanti come a Brembate, il paese della Gambirasio

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close