Editoriali

AgimusFestival2014 (XX/D) 20^ edizione Noa

images (3)AgimusFestival2014 (XX/D) 20^ edizione (500° concerto)

Programma

Sabato 19 luglio 2014 ore 21.30
Mola di Bari – Stadio Comunale “Caduti di Superga”
concerto-evento
(500° concerto A.g.i.mus.)
NOA
in concerto
“Love Medicine” prima nazionale
Noa – voce, percussioni
Gil Dor, chitarra acustica
Adam Ben Ezra, contrabbasso | Gadi Seri, percussioni
“Love Medicine” (Medicina dell’Amore) è il nome dell’ultimo progetto (discografico e live) che l’artista israeliana porterà in Italia nell’estate 2014 partendo proprio da Mola di Bari.
Esso deriva dalle riflessioni sulle qualità terapeutiche della musica e sulla sua capacità di evocare contemplazione,
compassione, accettazione ed infinita emozione. Le composizioni e gli arrangiamenti contenuti nel progetto sono fra i migliori mai realizzati da Noa e dal suo grandissimo e inseparabile chitarrista Gil Dor.
La cantante israeliana Noa ha una voce che diffonde gioia ed entusiasmo. Il suo canto mescola armoniosamente jazz, rock americano e suggestioni mediorientali, superando tutte le frontiere culturali.
Interprete nel 1994 in Vaticano di un’Ave Maria che ha commosso il mondo e protagonista di numerosi festival di musica etnica, Achinoam Nini (Noa per tutti) è diventata in pochi anni una stella acclamata della world music.
Nata in Israele da genitori yemeniti, dall’età di un anno e sino al compimento dei 17 anni, Noa cresce negli Stati Uniti. A 17 anni decide di conoscere per la prima volta il paese dov’era nata, così viaggia in Israele, dove incontra un giovane laureando in medicina, per amore del quale decide di trasferirsi definitivamente a Tel Aviv. Noa decide di iscriversi alla Rimon School di Tel Aviv, fondata dal chitarrista Gil Dor, per perfezionare le sue conoscenze di pianoforte e chitarra. Sarà proprio Gil Dor a notare le straordinarie doti vocali della giovane yemenita e a proporle un concerto in duo nel 1991 al Festival Jazz di Eilat.
Il successo è clamoroso, tanto che i concerti del duo si moltiplicano. La sua carriera artistica l’ha vista in questi anni
collaborare e duettare con artisti del calibro di Santana, Stewie Wonder, Joan Baez, Johnny Clegg, Khaled e al tempo stesso si è
sempre intrecciata alle vicende del suo Paese: dal concerto ad Oslo per gli accordi di pace con Rabin e Arafat, al concerto stesso nel quale il leader israeliano venne assassinato, al concerto in sua memoria alla Casa Bianca con Bill e Hillary Clinton.


Venerdi 1 agosto 2014 ore 21.30
Mola di Bari – Castello Angioino (corte)
“Buenos Aires Report”
CONTRAMILONGA
Fabio Furia, bandoneon Marcello Melis, pianoforte
Joaquin Palomares, violino Massimo Battarino, contrabbasso
Carmine Mummolo, tanguero Grazia Mummolo, tanguero
“Buenos Aires Report” è uno spettacolo che si sviluppa in un crescendo di strumenti, suoni, colori ed emozioni: è un viaggio ideale nella
magica realtà portena, nella quale le dimensioni del tempo e dello spazio si piegano fino ad incontrarsi guidando l’ascoltatore in un percorso
emozionante e seducente dal tango-cancion di Gardel, passando per Villoldo, Pedro Laurenz, Salgan, Troilo, fino alle influenze jazz e
d’avanguardia di Astor Piazzolla. Il tango esplorato dalle sue origini nei sobborghi e nei bordelli di Buenos Aires fino alla sua massima
evoluzione, trasformato, rivoluzionato, ma più tango che mai.
Novanta minuti di grande musica con gli arrangiamenti di Fabio Furia e Marcello Melis e l’emozione della danza fascinosa e seducente di
Carmine e Grazia Mummolo, due fratelli tangueros di Tango Salon e Tango Escenario che nel 2011 hanno conquistato il titolo di
vicecampioni italiani di tango argentino. Dal 2008 collaborano stabilmente con l’attore-regista Michele Placido, portando in tutti i teatri
d’Italia, il calore, l’amore e la passione che il tango trasmette.
Martedi 5 agosto 2014 ore 21.15
Mola di Bari – Castello Angioino (corte)
“Mina in Jazz & Standard americani”
ROMA JAZZ QUINTET
MARA TOMASELLI, voce
QUINTINO PROTOPAPA, pianoforte/arrangiamenti ANDREA TARDIOLI, sax/clarinetto
FLAVIA OSTINI, contrabbasso ANTONIO DONATONE, batteria
Il concerto propone, nella prima parte, le più belle canzoni di Mina rivisitate in una chiave jazzistica capace di mantenere inalterata la loro
peculiare natura mediterranea.
Nella seconda parte, la straordinaria inventiva della vocalist Mara Tomaselli, la fluidità dei fraseggi musicali, l’originalità e l’eleganza degli
arrangiamenti saranno al servizio di famosissimi Standard Jazz americani (Cheek to cheek, Night and day, Fly me to the moon, ecc.).
Il gruppo Roma Jazz Quintet è composto da elementi in possesso di una solida preparazione di base e provenienti da pluriennali esperienze
nell’ambito jazzistico, maturate sia con l’attuale che con precedenti formazioni. Una intesa straordinaria ed un interplay davvero unico sono
le ragioni che stanno alla base del successo di questo quintetto che vanta al suo attivo, in più di quindici anni di carriera, numerosissimi
concerti nei Teatri di città italiane quali Milano, Torino, Udine, Genova, Bologna, Roma, Firenze, Napoli, Messina, Siracusa (solo per citarne
alcune) e in ambito europeo come Barcellona, Madrid, Londra, Atene, Tallin, Vienna, Budapest e Mosca, riscuotendo unanimi consensi di
critica e di pubblico.
Venerdi 8 agosto 2014 ore 21.15
Mola di Bari – Castello Angioino (corte)
ORCHESTRA TZIGANA DI BUDAPEST
Antal Szalay, direttore
Lo spettacolo dell’Orchestra Tzigana di Budapest costituisce un evento irrinunciabile, per tutti i gusti musicali.
Il filo conduttore è la musica tradizionale ungherese, meglio conosciuta come musica “gipsy”, con nuovi arrangiamenti a cura dell’Orchestra
guidata da uno dei personaggi più autorevoli del panorama musicale dell’Europa dell’Est, considerato il migliore violinista gipsy al mondo:
Antal Szalai, il Maestro definito dal Morning Herald di Sidney come “tutto ciò che un violinista tzigano dovrebbe essere”.
Il repertorio dell’ OTB ha reso famosa la musica tzigana in tutto il mondo. Il gruppo infatti esegue brani di musica nazionale dell’epoca della
riforma, della musica tradizionale tsardas ed arrangiamenti di canzoni popolari.
Lunedi 12 agosto 2014 ore 21.15
Mola di Bari – Castello Angioino (corte)
“Jazz and Brasilian Songs”
MAURIZIO DI FULVIO QUARTET
Alessia Martegiani, voce | Maurizio Di Fulvio, chitarra
Ivano Sabatini, contrabbasso | Giacomo Parone, batteria/percussioni
Il concerto del Maurizio Di Fulvio Quartet presenta esecuzioni di rara bellezza, con un’interpretazione eclettica e pulsante di “jazz & pop
songs” e allo stesso tempo elegante e trascinante attraverso il “choro brasileiro” e la “bossa-nova” di Tom Jobim e di altri autori brasiliani.
Il Maurizio Di Fulvio Quartet è gruppo d’avanguardia, tra i più importanti della scena internazionale, in cui predominano eleganza
strumentale, equilibrio tecnico-esecutivo e sound inconfondibile. Costituito da musicisti abruzzesi dalla solida preparazione e dotati di
equilibrato senso dell’estetica musicale, il gruppo si esibisce da oltre un decennio in performance intense e cariche di pathos nei maggiori
festival europei ed americani a fianco dei grandi musicisti contemporanei. Il suo leader, Maurizio Di Fulvio, ha ricevuto elogi da importanti
testate giornalistiche internazionali e la critica specializzata lo considera uno dei chitarristi più interessanti ed innovativi dell’attuale
panorama musicale.
Domenica 31agosto 2014 ore 20.30 “…..per Giovanni Padovano”
Mola di Bari – Castello Angioino (corte)
“Incantamenti”
TRIO PORTENO
Gennaro Minichiello, violino
Giovanna D’Amato, violoncello
Pasquale Coviello, fisarmonica
“Incantamenti” è il titolo di un programma che accompagnerà il pubblico in un indimenticabile “viaggio” per riascoltare musiche di ogni
tempo (e senza tempo) dal fascino immortale. Il concerto coincide con l’annuale appuntamento in ricordo del dott. Giovanni Padovano, già
presidente dell’ associazione molese A.G.I.MUS.
Programma
J. S. BACH Aria sulla IV corda – Preludio A. VIVALDI Siciliana
E. VILLA LOBOS Aria e cantilena dalla Bachiana Brasileira n.5 E. ELGAR Salut d’amour
J. BRAHMS Danza ungherese n. 5 G. ROSSINI Parafrasi da La gazza ladra V. MONTI Tchzarda
R. GALLIANO New York Tango H. MANCINI Love story N. PIOVANI La vita è bella
C. GARDEL Volver E. MORRICONE La leggenda del Pianista sull’Oceano – Il Postino
A. PIAZZOLLA Oblivion
Domenica 5 ottobre 2014 ore 20.00
Mola di Bari – Teatro Comunale
“Serenata spagnola”
CARLOS LAMA e SOFIA CABRUJA
Duo pianistico
Programma
M. MOSZKOWSKY Tre nuove danze spagnole; D. BASOMBA Don Quijote: El caballero de la triste figura;
I. ALBENIZ Suite Espagnola; M. de FALLA Due danze da La Vida Breve
Costituiscono un duo pianistico spagnolo fra i più rinomati a livello internazionale. Carlos e Sofia suonano in un duo dal 1987 e in questa
lunga esperienza nell’interpretazione della musica a quattro mani sono stati sempre elogiati per la loro tecnica sicura e brillante, per
l’eleganza e la sensibilità, il senso dello stile e la personalità interpretativa.
La loro carriera internazionale li ha visti protagonisti in Europa, America e Asia; si esibiscono regolarmente in città come Parigi, Londra,
Madrid, Bruxelles, Roma, Barcellona, Milano, Tokyo, Kuala Lumpur, Praga, San Pietroburgo, Buenos Aires, Montevideo, ecc.
Altresì, Carlos e Sofia si sono sempre impegnati ad aiutare i più bisognosi, esibendosi in concerti di beneficenza: nel 2001, dopo una serie di
tali concerti a scopo benefico per i bambini bisognosi del mondo, essi hanno ricevuto un riconoscimento onorario dall’UNICEF, consegnato
da Sua altezza reale Margherita di Borbone.
Domenica 12-19-26 ottobre 2014 ore 20.00
Mola di Bari – Teatro Comunale
“Saranno Famosi”
TIM Torneo Internazionale di Musica
Concerti dei vincitori
“ Da 15 anni si svolge in Italia e in tutta Europa una delle più originali gare musicali.
Si chiama TIM,Torneo Internazionale di Musica ed è nato dalla passione e dalla fantasia di Luigi Fait. Giornalista musicale noto agli italiani per
le fortunate trasmissioni televisive che curava per la Rai (prima che il servizio pubblico decidesse di chiuderle nella miope rincorsa con le tivù
commerciali alla conquista dell’audience), Fait ha deciso di mettersi a disposizione dei giovani e della musica. Lo fa con un’iniziativa
straordinaria: centinaia, migliaia di audizioni in tutta Italia e in importanti nazioni europee. Sin dall’inizio il TIM ha adottato una formula
“radicale” e coraggiosa.
Tutte le prove sono pubbliche, le selezioni avvengono attraverso veri e propri concerti dove accanto a una regolare commissione tecnica, anche
gli spettatori sono chiamati ad esprimere il loro giudizio. Il regolamento non pone limiti e requisiti d’accesso alle prove. Possono partecipare
musicisti, diplomati e non, di ogni nazionalità, senza limiti d’età e i vincitori possono ripresentarsi tutte le volte che vogliono. Dal 1992, quando si
svolse la prima edizione, il TIM registrò subito 184 partecipanti. Ma ormai si è stabilizzato su quasi 4 mila iscritti:un trionfo, oltre che un record.
Il comitato d’onore annovera nomi da far tremare i polsi: Salvatore Accardo, Vladimir Ashkenazy, Uto Ughi, Sergio Calligaris, Lya De Barberiis,
Cecilia Gasdia, Boris Petrushansky, Roman Vlad, ecc.
Sono previste tante discipline e anche le sedi delle audizioni sono le più diverse. In Italia il TIM trova ospitalità e amicizia nei Conservatori e
presso Istituzioni Concertistiche (Firenze,Torino,Milano,Como,Venezia,Rovereto Catelfranco Veneto,Roma,Mola di Bari,Enna) che hanno capito il
respiro internazionale della manifestazione, che è accolta a braccia aperte anche in Germania (Colonia e Weimer),Belgio (Namur e
Tamines),Francia (Parigi e Tarascon),Spagna (Madrid e Saragozza)…………
La vitalità e lo spirito cosmopolita di questo straordinario “torneo” ci aiutano a guardare con fiducia e ottimismo al futuro della musica e dei
musicisti” (da Suonare News).
L’A.G.I.MUS. di Mola di Bari, consolidando una proficua collaborazione con il TIM, avrà il privilegio di presentare in “prima” assoluta alcuni
vincitori della edizione 2014 TIM offrendo loro una importante e degna “vetrina” nella suggestiva e affascinante cornice del Teatro
Comunale “N. van Westerhout”.
Si preannunciano quindi concerti avvincenti ed entusiasmanti, con programmi che nella varietà di stili proposti, spazieranno tra il
repertorio classico, moderno, contemporaneo ed il jazz.
PROGRAMMA
Domenica 12 ottobre Recital del solista vincitore Disciplina PIANOFORTE*
Domenica 19 ottobre Recital della formazione vincitrice Disciplina MUSICA DA CAMERA*
Domenica 26 ottobre Recital della formazione vincitrice Discipline MUSICA LEGGERA – JAZZ*
*I nomi dei concertisti saranno resi noti contestualmente alla loro proclamazione che avverrà a Parigi nei giorni immediatamente precedenti
le date indicate.
Il Presidente e Direttore Artistico
f.to Rotolo Pietro

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close