Italia

Censimento FAI : Su Pallosu primo assoluto tra i Luoghi del Cuore d’Italia con oltre 2.100 voti; una vittoria per ricostruire le capanne in falasco

CAPANNEUna vittoria per la ricostruzione delle storiche Capanne di falasco sede di un Museo della Pesca all’interno di un concreto progetto di Turismo sostenibile

Nel cuore di oltre duemila italiani, dopo il primo mese dall’avvio del Censimento del FAI, primo posto assoluto nazionale per Su Pallosu.Un risultato storico e senza precedenti.

Questo censimento offre la possibilità di ottenere un intervento diretto del FAI, Fondo Ambiente Italiano, che include l’ erogazione di contributi per sostenere le iniziative promosse dai portatori di interesse (ovvero gli Enti, le Associazioni, i Comitati e tutti quei soggetti attivi in favore del luogo) in relazione ai luoghi più segnalati.


In particolare come riportato all’interno del regolamento del Censimento, “Il FAI si impegna a intervenire su uno o più beni tra quelli che riceveranno il maggior numero di segnalazioni, attivandosi per sostenere le azioni di recupero, tutela e valorizzazione promosse sul territorio.
Per casi specifici, individuati tra I Luoghi del Cuore che risponderanno a specifici criteri individuati dalla Fondazione stessa saranno messi a disposizione eventuali contributi economici”.
Proponiamo la realizzazione di un complessivo progetto concreto di Turismo Sostenibile basato sulla tutela e valorizzazione dell’intera area di Su Pallosu (Spiaggia e Colonia Felina) di grande valenza naturale, storica e archeologica.
Crediamo si debba partire dalla valorizzazione dell’incredibile sito archeologico nuragico che insiste proprio sulla spiaggia dei gatti marini di Su Pallosu e dalla tutela di una pianta rarissima, a rischio estinzione, che cresce in Italia proprio solo in quest’area denominata forse non a caso “Testa di Micio”, Helianthemum caput-felis Boiss. – Eliantemo.
Sentieri naturalistici, cartellonistica indicatoria ed esplicativa sono necessari in loco per dare protezione e risalto al sito sardo della Spiaggia e Colonia Felina di Su Pallosu.
Attraverso il recupero del patrimonio edilizio esistente a Su Pallosu (rudere privato) e a Sa Mesa Longa (pubblico, campeggio abbandonato di Sa Mesa Longa) sarà possibile il sorgere della “CASA DEL TERRITORIO” – polo d’interesse culturale nel quale esporre le bellezze del territorio; strumento per la raccolta, conoscenza, conservazione e valorizzazione turistica del patrimonio ambientale, storico e culturale della marina di San Vero.
Punto forte del progetto la realizzazione nell’area del campeggio di Sa Mesa Longa (oggi completamente abbandonato e in balia dei vandali) o in altra area comunale Su Pallosu, di 3/4 capanne di falasco, sotto la supervisione degli ultimi maestri locali ancora capaci di tirare su queste vere e proprie opere d’arte. Una testimonianza di grande richiamo turistico-culturale che riprodurrebbe un paesaggio tipico del passato, ricco di tradizioni e di storia, inserita perfettamente nel territorio. Due di queste “BARRACCAS” potranno ospitare il Museo della Pesca attraverso inseriti gli strumenti di lavoro della pesca, la storia della tonnara di Su Pallosu e della Storia pesca nella marina (Tonno, Corallo, Aragoste, Polpo e Ricci); nelle altre capanne potranno essere ricostruiti gli ambienti e gli arredi tipici de Is Barraccas utilizzate dai pescatori e dai villeggianti fin dai primi decenni del secolo scorso. Il tutto anche attraverso l’utilizzo di strumenti multimediali (audiovisivi, informatici, ecc.).

Il complesso della CASA DEL TERRITORIO, inoltre, potrà ospitare un Ufficio Informazioni Turistiche e un Info-point della colonia felina dei gatti marini di Su Pallosu, visitata già oggi ogni anno da migliaia di turisti. Il centro potrà essere il punto di partenza ideale per un ampio e vario sistema di percorsi storici e naturalistici, alla scoperta di un territorio straordinariamente vario e ricco di tesori: ambiente e la fauna delle diverse aree: Capo Mannu, zone umide e torri costiere.

Spiaggia e Colonia Felina di Su Pallosu sono oggi il Luogo del Cuore più votato d’Italia con oltre 2.100 preferenze e questo progetto può divenire concreta realtà.

Si può votare sino al 30 novembre.

COME E DOVE SI FIRMA

Si può firmare per Su Pallosu Luogo del cuore, sia on line al sito del FAI http://iluoghidelcuore.it/classifica

sia nei centri di raccolta firme (per chi ha difficoltà o non usa internet, anziani ecc):

ad Oristano, in via Bellini 11, Il Museo dello Scarabeo Sacro presso la libreia EPDO;

a Su Pallosu, in via Ziu Triagus 12, al Centro Visite Guidate Gratuite Colonia Felina.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close