EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Izs Sardegna – La ricerca dell’Izs in un convegno a Promocamera

LaboratorioIl 12 giugno gli esperti dell’ente esporranno i risultati delle loro attività

SASSARI 9 giugno 2014 – L’Izs Sardegna fa il punto sullo stato dell’arte della ricerca condotta dai propri esperti nei suoi laboratori. Il 12 giugno alla Promocamera di Sassari, a Predda Niedda, è in programma infatti il quinto convegno “L’attività di ricerca svolta dall’Izs della Sardegna”. I lavori che inizieranno alle ore 9,30 consentiranno di presentare i risultati ottenuti dagli studi svolti in ambito veterinario e finalizzati a dare risposte sullo stato sanitario delle popolazioni animali, del benessere animale e per la sicurezza degli alimenti.


Ad aprire il convegno sarà il direttore generale Antonello Usai, assieme al direttore sanitario Paola Nicolussi, al direttore amministrativo Giorgio Tidore e al presidente del cda dell’ente Giovanni Carboni. Ai lavori è prevista la partecipazione dell’assessore regionale dell’Igiene e sanità e dell’assistenza sociale Luigi Benedetto Arru, del direttore del Servizio prevenzione della Regione Sardegna Gabriella Sirigu e dei rappresentanti del ministero della Salute Marco Ianniello e Pierfrancesco Catarci.

A illustrare alla platea “L’attività di ricerca svolta dall’Istituto zooprofilattico sperimetnale della Sardegna” saranno Salvatorica Masala e Pierangela Campagnani. Seguiranno quindi le relazioni di Ciriaco Ligios e Caterina Maestrale che parleranno di “Sviluppo di un sistema integrato per l’analisi di routine della frequenza degli alleli resistenti alle scrapie nel latte e nei formaggi ovini (Siscra)”, mentre Maria Nicoletta Ponti ed Edoardo Marongiu si soffermeranno sulla “Tubercolosi in Sardegna: nuovi e recenti aspetti conoscitivi e di ricerca”. L’argomento sarà approfondito ulteriormente da Stefano Lollai e Giuliana Pitzianti che nella loro relazione parleranno di “Tubercolosi in Sardegna: approfondimenti diagnostici ed epidemiologici in specie domestiche e selvatiche. Analisi retrospettiva della patologia nel nostro territorio”. Agnese Cannas, Simone Dore e Carla Longheu parleranno di “Stafilococchi coagulasi negativi (SCN) responsabili di mastite: identificazione di specie e dei fattori di virulenza, valutazione della risposta immunitaria e delle produzioni su pecore in lattazione in seguito ad infezione sperimentale”. Piera Angela Cabras e Roberta Boi esporranno l’esperienza del centro territoriale di Tortolì sullo “Sviluppo di un modello di analisi del rischio di contaminazione da cianotossine in occasione di fioriture di cianobatteri tossici nel Lago Alto Flumendosa”.  Sarà Sebastiana Tola a introdurre la “Determinazione della vitalità del Mycoplasma agalactiae in campioni di latte ovino mediante immunocattura”.

Spazio quindi alla sicurezza degli alimenti con due  relazioni. La prima si occuperà della “Valutazione del rischio microbiologico e chimico in chiocciole del genere Helix spp di provenienza nazionale ed extracomunitaria, utilizzate a scopo alimentare” e sarà esposta da Paola Cogoni e Arianna Corda. Chiuderanno il convegno Paola Cogoni e Stefania Collu con la relazione sulla “Ristorazione etnica e sicurezza alimentare: valutazione degli aspetti igienico-sanitari e rischio per il consumatore di ready-to-eat”.

 

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com