Esteri

Spagna: terra di conquista per l’ndrangheta

NDRANGHETA-1 (2)Le ‘ndrine calabri conquistano la Spagna, forse non è una novità. La Spagna è da sempre crocevia internazionale del mercato della droga, infatti dalla Spagna via mare la droga può raggiungere agevolmente la Sardegna che può essere un buon volano per la distribuzione nazionele così come via mare la droga può arrivare sino alla Calabria e non solo.

Secondo  il Pubblico Ministero della Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria Giuseppe Lombardo«La Spagna è il crocevia del narcotraffico internazionale in Europa»«Da decenni, la ‘Ndrangheta ha succursali e uomini che interloquiscono e fanno affari con tutte le mafie presenti in quel paese». «Ha rapporti stabili con i cartelli latinoamericani, con la triade cinese e quello che più conta da queste parti, con le mafie locali che provengono dalla regione di Galizia». Non solo,  sempre secondo il PM  Lombardo esisterebbe «Un rapporto davvero inquietante è quello tra la mafia calabrese e l’Eta». «Scambio di favori e specialmente di armi».

Non solo, la Spagna non ha leggi  speciali come quasi tutti gli altri Paesei Europe dunque è possibile eludere il controllo sul patrimonio immobiliare, imprenditoriale e finanziario

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close