Sport

Cittadinanza onoraria a Daniele Conti

download (8)Si fa strada la proposta di conferire la Cittadinanza Onoraria a Daniele Conti.

L’ipotesi di attribuire il prestigioso riconoscimento al capitano del Cagliari Calcio ha riscosso il consenso trasversale di 24 consiglieri comunali, che hanno firmato l’istanza promossa dal primo firmatario, Ferdinando Secchi.

Con il documento si richiede  la convocazione del Consiglio Comunale per mettere ai voti la proposta.

La  Cittadinanza Onoraria è un riconoscimento  che viene conferito  a persone che si siano distinte per meriti speciali di qualsiasi genere, in qualche modo legati al Comune che la concede.

I meriti sportivi di Daniele Conti, indissolubilmente legati ai colori della città, sono palesi” ha commentato il consigliere di Sardegna Pulita, Secchi, elogiando limpegno del giocatore.

Ma, oltre che per i meriti sportivi, lonorificenza è stata richiesta per l’attaccamento del calciatore alla maglia e – di conseguenza – alla città, dove sono nati, studiano e si allenano i suoi figli.

La storia del centrocampista nato a Nettuno è una bella storia di vita e di sport, iniziata il 1 luglio del 1999, quando – a 20 ventanni –  intraprendeva la sua avventura con la squadra del Cagliari.


Da allora, in 15 anni di militanza, Conti ha infranto a livello sportivo tutti i record, segnando (pur non essendo un attaccante) ben  48 gol, di cui moltissimi decisivi,  e risultando il giocatore con piùpresenze in rossoblu’ (417 nel complesso di cui 316 in serie A).

In tre lustri di permanenza a Cagliari, il capitano ha eguagliato e superato le presenze sul campo di grandissime personalità del calcio cittadino, quali Mario Brugnera e Gigi Riva. Attualmente, alla quindicesima stagione in rossoblu, Conti ha stabilito il nuovo record assoluto di presenze in serie A, prima detenuto da Claudio Nenè.

Daniele – ha detto Secchi  -è un grande campione e questo lo si evince anche dall’umiltà con cui si rapporta ai miti del calcio. Conti ha infatti schivato, in più di un’occasione, i paragoni con i grandi del Cagliari: Riva? Non scherziamo, siamo incomparabili. Brugnera è stato un grandissimo calciatore dalla classe innata”. Anche per Nenè, campione sfortunato, il pensiero del capitano èstato di stima e d’affetto: Vorrei andare a trovarlo come fanno sempre i suoi compagni dello scudetto che gli sono ancora molto vicini”.

Grazie alle qualità dimostrate, sia negli stadi di tutta Italia che fuori dai campi da gioco, a Daniele Conti – ha spiegato ancora Secchi – viene proposta la gratificazione della Cittadinanza Onoraria in quanto esempio sportivo per tutti quei ragazzi cagliaritani che si avvicinano allo sport del calcio e tifano Cagliari, pur essendo attirati dalle sirene delle grandi squadre.

La proposta di conferire la Cittadinanza Onoraria a Conti, insieme all’intitolazione della via per lo scudetto 69/70, la presentazione dell’equipe all’Arena Grandi Eventi e la campagna di comunicazione che sta attuando la società per la corsa di Cagliari alla sfida per la Capitale europea della cultura 2019sono eventi volti a rinsaldare i rapporti tra la città e la sua squadra.

Il consigliere Secchi ha riscontrato la massima disponibilità del presidente Giulini  alla condivisione del percorso della cittadinanza onoraria e lappuntamento per la cerimonia ufficiale, che si svolgerà a palazzo Bacaredda, sarà concordato tra settembre ed ottobre.


Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close