Editoriali

Éntula: si parte domani con Stefano Benni poi arriva Marco Marsullo

Marco Marsullo
Marco Marsullo

Si apre con Stefano Benni la seconda edizione del Festival Letterario Diffuso Éntula:

giovedì 17 luglio a Samugheo, sabato 19 Marceddì (Terralba) , per il Festival Letterario Spirito di Mare.

Tre tappe per Marco Marsullo che venerdì 18 luglio sarà a Isili,  sabato 19 a Marceddì (Terralba) Festival letterario Spirito di Mare e domenica 20 a Samugheo.

Stefano Benni apre a Samugheo la seconda edizione di Éntula, il Festival Letterario Diffuso curato dall’associazioneLìberos. Domani, giovedì 17 luglio, alle 22, Casa Serra ospita l’incontro con lo scrittore, umorista e sceneggiatore che arriva nell’Isola per parlare del suo ultimo lavoro “Pantera”, edito da Feltrinelli, romanzo in cui humour e immaginazione si intrecciano intorno alle vicende di una giocatrice di biliardo. Il secondo appuntamento con lo scrittore bolognese è per sabato 19 alle 21 per il Festival Letterario Spirito di Mare a Terralba (Marceddì), curato in collaborazione con Lìberos.


Venerdì 18 Éntula fa tappa a Isili: arriva Marco Marsullo, autore napoletano alla sua seconda esperienza letteraria. Alle 19 sarà la libreria Godot ad ospitare lo scrittore che presenterà “L’audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache” (Einaudi). Riscossa e amicizia nelle pagine del divertente romanzo che narra le vicende di un gruppo di vecchietti alle prese con la loro, forse, ultima bravata. Sabato 19 Marsullo sarà a Terralba(Marceddì) per il Festival Spirito di Mare e domenica 20 alle 19 nella Casa di riposo Margherita Floris di Samugheo(appuntamento organizzato in collaborazione con il Sistema bibliotecario del Barigadu).

 

Gli appuntamenti sono realizzati in collaborazione con la libreria Mieleamaro di Nuoro,  La Libreria di Siro Agus di Guspini, la libreria Godot di Isili.

 

 

STEFANO BENNI

Stefano Benni è nato a Bologna nel 1947. Con Feltrinelli ha pubblicato numerosi libri di successo, tradotti in più di 35 paesi, tra i quali Bar Sport, Elianto, La compagnia dei celestini, Baol, Saltatempo (Premio Bancarella 2001), Margherita Dolcevita e Il bar sotto il mare. Dopo la raccolta di poesie satiriche Prima o poi l’amore arriva (Feltrinelli, 1981), è con il romanzo satirico-fantascientifico Terra! (Feltrinelli, 1983) che Benni si pone all’immediata attenzione della critica europea. Tutta la sua produzione, tramite la costruzione di mondi e situazioni immaginari, rappresenta un impietoso ritratto dei vizi e dei difetti dell’Italia contemporanea.

IL LIBRO Pantera (Feltrinelli) L’Accademia dei Tre Principi è una sala da biliardo. È un sotterraneo, un antro favoloso, dove sotto lo sguardo cieco del saggio Borges incrociano le stecche giocatori leggendari come il Puzzone, Elvis, Tremal-Naik, la Mummia, il Professore e Tamarindo. Si svuotano portacenere e si tiene il conto delle battaglie. In quel mondo di soli maschi un giorno fa il suo ingresso Pantera, “snella, flessuosa, pallida”, e la leggenda varca i confini. Quando i migliori cadono, come in un poema cavalleresco i campioni cominciano ad arrivare da lontano. Uscita dal suo racconto, Pantera porge il testimone ad Aixi, una ragazzina innamorata del suo mare, protagonista di una nuova sfida inondata di luce e di mistero.

MARCO MARSULLO

Marco Marsullo è nato a Napoli nel 1985. Ha esordito per Einaudi Stile Libero nel 2013 con Atletico Minaccia Football Club. Nel 2014, sempre per Einaudi Stile Libero, è uscito L’audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache. Firma anche una seguita rubrica su «La Gazzetta dello Sport».

IL LIBRO L’audace colpo dei quattro di Rete Maria che sfuggirono alle Miserabili Monache (Einaudi)

Casa di riposo Villa delle Betulle. Agile è un vecchiaccio con un odio viscerale per tutto, tranne che per i suoi compari: Guttalax, così chiamato perché «più stitico di un bambolotto», sempre pronto ad assecondare chiunque; Rubirosa, dal nome dell’ex playboy Porfirio Rubirosa, i capelli tinti di nero e una smaniosa attrazione per qualsiasi donna gli capiti a tiro, purché over 60; e Brio, il braccio armato del gruppo, che in tasca nasconde una fionda con la quale, nonostante il Parkinson, è un cecchino. I quattro devono vedersela ogni giorno con Capitan Findus, ex ammiraglio della marina in pensione, e i suoi due scagnozzi per il controllo della casa di riposo. Quando le «Miserabili Monache» dell’ordine di santa Lavinia d’Oriente organizzano una gita a Roma per la beatificazione di Giovanni Paolo II, Brio propone agli amici un piano segreto: scappare, occupare la sede di Rete Maria, annientare padre Anselmo da Procida con la sua insopportabile zeppola, e recitare in diretta il rosario delle diciotto, finalmente come Dio comanda. Agile coglie la palla al balzo: a Roma vive Flaminia, la donna che cinquanta anni fa gli ha spezzato il cuore, e lui deve ritrovarla. Un’avventura scatenata e scorrettissima, che racconta l’ultimo, disperato, tragicomico guizzo di libertà di quattro vecchi amici prima del tramonto.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close