Italia

Marco Vallisa: rapimento in Libia?

C_4_articolo_2055581_upiImageppLibia, ormai è ufficiale  Marco Vallisa, il tecnico italiano scomparso nell’ovest della Libia,  è stato rapito insieme con due suoi colleghi.

Non c’è nessuna rivendicazione e nessuna richiesta di riscatto però la Libia parla di sequestro forse a scopo di estorsione . Anche per gli addestratori italiani – i 28 militari che preparano i colleghi libici – costretti oggi a trasferirsi in ambasciata dopo gli scontri tra governativi e ribelli nella capitale, vicino alla zona in cui risiedono.

E’ bene ricordare che Marco Vallisa, 53 anni esperto di costruzioni impegnato in un cantiere della modenese ‘Piacentini Costruzioni’, è scomparso insieme con altri due colleghi, il bosniaco Petar Matic e il macedone Emilio Gafuri, nella città costiera di Zuwara, abitata in prevalenza da berberi. Secondo le prime ricostruzioni, scrive Rainews,  la loro macchina è stata ritrovata con le chiavi inserite nel quadro, circostanza che rafforza la tesi del rapimento a scopo estorsivo.  La scomparsa dei tre è avvenuta, infatti, nell’ovest del Paese, zona lontana dalla Cirenaica in cui si concentrano le forze ‘jihadiste’. 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close