Italia

Operazione Mauser, duro colpo ai Cacciola. Tra le accuse riduzione in schiavitù

NDRANGHETA-1 (2)Rosarno,  operazione contro l’ndrine calabre. In queste ore i Carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria  in cooperazione con i colleghi olandesi e tedeschi, stanno eseguendo 16 ordinanze di custodia cautelare.

I provvedimenti sono stati emessi tutti contro presunti esponenti della cosca di ‘ndrangheta di Cacciola di Rosarno, accusati a vario titolo di traffico internazionale di cocaina, sequestro di persona e riduzione in schiavitù.
I fatti, iniziati nel 2006, hanno documentato, secondo quanto riferiscono i carabinieri, lo stabile inserimento di molti degli arrestati nel traffico delle sostanze stupefacenti. Nel corso delle indagini sono stati eseguiti sequestri di svariati sequestri di consistenti quantitativi di cocaina.

L’operazione sarebbe stata resa possibile grazie ad una pentita che pare fosse a sua volta stata ridotta in schiavitù. Le indagini accurate ed attente e hanno portato all’operazione ‘Mauser’.

La donna avrebbe raccontato di essere stata  costretta anche alla segregazione, veniva attribuita la colpa del suicidio del marito, appartenente alle cosche, suicidio che sarebbe avvenuto con modalità poco chiare.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close