Editoriali

Progetti Carpe Diem presenta Crowdfunding Party | Music support Theatre

Marta Cuscunà
Marta Cuscunà

Sarà una grande festa  che inizierà al tramonto di sabato 19 luglio per finire all’alba del giorno dopo a dare il La alla campagna di sostegno e  promozione della diciannovesima edizione del Festival Cantiere di lavoro teatrale di Progetti Carpe Diem : la struttura diretta da Aurora Aru e Franco Marzocchi che da anni è in grado di aggregare attorno ai propri progetti i protagonisti più interessanti del panorama nazionale del teatro d’innovazione.

Considerate la scarsa considerazione ottenuta dal Comune di Cagliari e il ritardo nell’assumere decisioni da parte della Regione Sardegna, Progetti Carpe Diem ha deciso di coinvolgere il  pubblico invitandolo a partecipare ad un “Crowdfunding Party” intitolato Music support Theatre. Per dirla in italiano  – in tempi in cui l’uso del vocabolario inglese si spreca e, a volte, nasconde la poca sostanza delle cose stesse –  si tratterà di una grande festa per raccogliere fondi a sostegno del Festival e poter così anticipare una serie di spese necessarie alla sua realizzazione.



La festa –
Sarà animata da nove dj  che si alterneranno alla consolle. Si tratta di Michele Sirchia,  Dj Monique, DJ Woopi , Curios & Sascha,  Pablo Sole, Andrea Massidda  e Foxy&Henry: nove veterani della scena musicale cittadina che per primi hanno aderito all’iniziativa. Sarà, quella di sabato 19, una festa per raccogliere fondi (ingresso 10 euro) ma, soprattutto per iniziare in modo diretto a promuovere e pubblicizzare il Festival Cantiere 2014 che si svolgerà dal 18 agosto al 5 settembre prossimi.

 

Il Festival – Un’edizione che si svolgerà fra Soleminis, Cagliari e altre località e presenterà nuove produzioni originali, studi, laboratori e spettacoli proposti per la prima volta in Sardegna i cui protagonisti saranno, come tradizione di Progetti Carpe Diem, protagonisti di grande valore della scena nazionale contemporanea.Il programma è ancora in via di definizione nei dettagli, ma già da ora sono previste dal 18 al 28 agosto a Soleminis una serie di creazioni originali in residenza.
Fra queste due produzioni ideate dal direttore artistico Franco Marzocchi:
La paura dal racconto di trincea di Federico De Roberto (l’autore de I Vicerè) interpretato da Daniel Dwerryhouse e diretto da Francesco Bonomo;
Teresa: un pranzo di famiglia scritto da Francesca De Chirico (autrice del libro Io parlo, donne ribelli in terra di ‘ndrangheta) e interpretato da Anna Maria De Luca.
Le altre produzioni in residenza saranno :

Pinocchi, un progetto di Andrea Macaluso con Giusi Merli (interprete del personaggio della “Santa” nella Grande Bellezza di Sorrentino e nome “storico” nelle proposte di Progetti Carpe Diem), Mila Vanzini, Michele Demaria e lo stesso Macaluso.

Scarafaggio, un testo originale della scrittrice e giornalista Alessandra Teatini che, con la direzione di Alessandra Cutolo (regista partenopea già presente in una precedente edizione del festival con uno spettacolo interpretato dai ragazzi di Scampia) verrà interpretato da Marco Cavicchioli;

Un uomo in fallimento, la produzione di un testo di David Lescot interpretato da un cast di attori greci diretti da Francesco Bonomo (lo spettacolo dopo il Cantiere sarà presentato a diversi festival internazionali in Italia e in Grecia).

– Infine è da segnalare la collaborazione fra Jlenia Biffi e Marta Cuscunà per la prossima creazione del Coppelia Theatre.


Dal 28 Agosto al 5 settembre poi  il Festival presenterà alcune fra le più interessanti produzioni nazionali delle ultime stagioni:

Giuliana Musso sarà di nuovo ospite di Progetti Carpe Diem con la sua Fabbrica dei preti.
Marta Cuscunà (attrice e regista vincitrice, dal 2009 al 2013  di alcuni fra i  più prestigiosi premi teatrali nazionali) presenterà il suo E’ bello vivere liberi (Spettacolo vincitore del Premio Scenario 2009).
Francesco Mancini e Roberto Gioffrè proporranno El ingenioso Hidalgo ( testo vincitore del Premio Sipario – Fondazione Carlo Terron e menzione speciale al Festival InEdito del Salone del Libro di Torino).
Thanks for vasellina, la proposta della Compagnia Carrozzeria Orfeo di  quello che unanimemente la critica e il pubblico hanno considerato come compagnia e spettacolo “rivelazione” delle stagioni  2012/2013/2014. Si tratta di una produzione che arriva , come molte altre di questo Festival Cantiere, per la prima volta in Sardegna. Uno spettacolo premiato nel 2012 dall’Associazione nazionale dei critici teatrali  con la seguente motivazione: “ …. spettacolo tra i più originali visti in questa stagione, che  non dà risposte e non cade nella morale o peggio ancora in una retorica dei sentimenti ma conduce lo spettatore in un mondo sotterraneo quasi fosse occultato per la sua banalità del male che alberga in tutti noi, consapevoli e incoscienti allo stesso tempo”.

A partire dalla festa del 19 luglio Progetti Carpe Diem coinvolgerà i suoi numerosi spettatori e “seguaci “ a far si che tutto questo straordinario progetto possa essere realizzato.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close