EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Rom – Stazione di Santa Maria Novella: nessun racket

manifestazione antirazzista del Consiglio Nazionale Rom Stazione Santa Maria Novella 21 marzo 2014  BASTA RAZZISMO

manifestazione antirazzista del Consiglio Nazionale Rom Stazione Santa Maria Novella 21 marzo 2014 BASTA RAZZISMO

La proposta progettuale dell’Associazione Nazione Rom: lavoro e dignità per tutti

Ha ormai assunto un problema di rilievo nazionale la questione Rom all’interno della Stazione Fs di Santa Maria Novella a Firenze. Grandi gruppi editoriali italiani inviano i propri reporter e giornalisti lungo i binari della Stazione, dentro i treni, ai margini delle biglietterie automatiche. Telecamere nascoste, interviste, articoli di giornali. Lo stesso discusso programma “la zanzara” di Radio 24 che chiede interviste a Marcello Zuinisi legale rappresentante dell’Associazione Nazione Rom con collegamenti in diretta radiofonica.

Stamani il gruppo del Corriere della Sera dedica un editoriale alla questione con un appello al Presidente del Consiglio Matteo Renzi. Ieri il giornalista del Corriere, Antonio Crispino, è partito da Milano con una telecamera nascosta per filmare la reale e concreta situazione all’interno di Santa Maria Novella, la Stazione Ferroviaria ideata dall’Architetto Michelucci. Cosa ha scoperto con questa  inchiesta giornalistica ? Un servizio abusivo di portabagagli svolto da alcuni cittadini di origine Rom e Cingalese ed alcune giovani donne di etnia Rom che chiedono 20 centesimi di elemosina per comprare del cibo. Ha scoperto la povertà.


http://www.corriere.it/inchieste/firenze-l-assedio-turisti-stazione-incasso-30-euro-giorno/1b7e22f6-0526-11e4-915b-77c91b2dfa50.shtml

Immediatamente un altro grande gruppo editoriale, la redazione de il Giornale diretto da Alessandro Sallusti, interviene a supporto del Corriere della Sera con un altro articolo titolato: “scatta l’allarme Rom, assalto ai treni estivi da Milano a Napoli”. E’ allarme racket! Secondo i redattori esiste una organizzatissima gestione delle elemosina, un vero e proprio pericolosissimo mercato delle elemosina. Un pericolo per lo Stato.

Strano: sapevano che in Italia esistevano i racket della criminalità organizzata, racket gestiti da mafie, camorre ed indranghete. Miliardi di euro derivati da traffici di armi, di droga, prostituzione, rapporti, legami e convivenze con alte sfere delle politica. Sapevamo che in Italia sono esistiti ed esistono Cittadini, Giudici, Procuratori, Agenti di Polizia, come Falcone, come Borsellino, come gli Agenti delle Scorte che hanno dato la vita per sconfiggere questi racket  e scoperchiare autentiche fogne di illegalità. Sapevamo che le mafie, le camorre, le i ndranghete si sono trasferite nel Nord Italia, a Milano, a Firenze. Sapevamo delle recenti condanne definitive inflitte dalla Corte di Cassazione alle Indranghete di Milano. Sapevano degli arresti e delle indagini a Firenze condotti dalla Direzione Investigativa Antimafia di Napoli. Camorra presente nella gestione dei cantieri della Tav a Firenze. Camorra infiltrata addirittura dentro gli Uffizi proprio accanto a Palazzo Vecchio. Agenti di Polizia che collaboravano con i clan, fornendo informazioni direttamente da Palazzo Chigi.

Su queste gravissime questioni i grandi gruppi editoriali de il Corriere della sera e del Giornale sembrano aver ampiamente sorvolato,nessuna inchiesta, nessuna telecamera nascosta. Per questi quotidiani questione nazionale è la Stazione di Santa Maria Novella e la presenza di poverissimi cittadini e cittadine di etnia Rom che cercano di sopravvivere con il lavoro, anche se abusivo, che cercano di non morire di fame chiedendo ai “coraggiosissimi” giornalisti del Corriere 20 centesimi di euro per mangiare qualcosa.  Nessuna excusatio non petita accusatio manifesta, nessuna scusa: Alessandro Sallusti, i Redattori de il Giornale, i cronisti de il Corriere della Sera sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Firenze il giorno 2 luglio 2014. L’ACCUSA è RAZZISMO anti ROM: istigazione all’odio, diffamazione. Denunciate le bugie, le menzogne di chi odia il genere umano, nega l’umano, di chi non considera come se stesso un Rom.

https://www.youtube.com/watch?v=mfg6T86rk4Q

L’Associazione Nazione Rom si è rivolta direttamente al Presidente del Consiglio Matteo Renzi incontrando, il 3 giugno 2014, il Sottosegretario di Stato al Lavoro ed alle Politiche di Integrazione Franca Biondelli: lavoro e dignità per tutti i cittadini, lavoro e dignità per la Società Civile Rom. La costituzione di una cooperativa di portabagagli all’interno di Santa Maria Novella risolverebbe in un colpo la maggior parte dei problemi di “degrado” nella Stazione Ferroviaria liberando gli Agenti di Polizia in compiti e necessita ben più gravi ed urgenti: arrestare la Camorra, Mafia ed Indrangheta, arrestare i Racket nella città di Firenze.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION