EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

I farmaci antiretrovirali usati per l ‘Aids utili contro la sclerosi multipla. Lo dice uno studio australiano

ospedaleAlcuni ricercatori inglesi e australiani delle università di Oxford, Londra e Sidney hanno scoperto che le persone con l’hiv hanno un rischio molto più basso di sviluppare la sclerosi. Secondo lo studio infatti, i farmaci presi dai pazienti sieropositivi potrebbero essere usati per prevenire e trattare la sclerosi multipla. anche se non è ancora chiaro se ciò dipenda dal virus dell’hiv o dai farmaci antiretrovirali.  La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Neurology, Neurosurgery & Psychiatry che Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”riporta. Lo studio è partito dalla scoperta di un paziente sieropositivo e con la sclerosi, che non ha avuto alcun sintomo della sclerosi per oltre 12 anni rilevando i potenziali e inaspettati benefici dei farmaci antiretrovirali. In particolare i ricercatori hanno passato in rassegna i dati su oltre 21 mila pazienti sieropositivi inglesi con l’hiv. Un’analisi dei tra il 1999 e 2011 ha riscontrato un’associazione negativa tra hiv e sclerosi, statisticamente significativa., confrontandoli con un gruppo di oltre 5 milioni di non sieropositivi. Si è così visto che quelli con l’hiv avevano il 62% in meno di probabilità di ammalarsi di sclerosi rispetto a quelli che non avevano il virus. Secondo gli studiosi può essere l’indebolimento del sistema immunitario nei sieropositivi a prevenire lo sviluppo della sclerosi, mentre gli antiretrovirali potrebbero sopprimere altri patogeni virali implicati nella malattia.

Lecce, 6 agosto 2014

                                                                                                                                                                                      Giovanni D’AGATA


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com