EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Stintino, approvato il bilancio di previsione

stintinoIl consiglio dice sì anche alle opere pubbliche per il 2014 e per il triennio.

STINTINO 2 agosto 2014 – Un bilancio di previsione di 8.090.479 di euro e opere pubbliche, per il solo 2014, per quasi 5 milioni di euro e di 26 milioni per il triennio 2014-2016. Questi i numeri presentati nei giorni scorsi  nell’ultima seduta del consiglio comunale, durante la quale l’assemblea ha approvato all’unanimità il documento finanziario di previsione per il 2014, la relazione previsionale e programmatica e l’elenco annuale e triennale delle opere pubbliche.

 


La seduta dell’assemblea consiliare ha consentito anche l’approvazione delregolamento per la disciplina dell’imposta municipale propria (Imu) per l’anno 2014 e la conferma delle aliquote e detrazioni Imu. Sono stati approvati anche il regolamento sulla tassa sui rifiuti (Tari) per l’anno 2014 e il piano finanziario per l’introduzione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi quindi ancora l’approvazione delle tariffe sulla tassa sui rifiuti (Tari) per il 2014.

 

«Abbiamo fatto diversi tagli – ha detto il sindaco Antonio Diana presentando il bilancio di previsione – anche a causa di mancati trasferimenti da parte della Regione. Gli unici capitoli che non abbiamo toccato sono quelli relativi al sociale e alla scuola, ai quali abbiamo dedicato le stesse risorse.

«Una scelta – ha proseguito il primo cittadino – pensata per dare forza alla scuola che in questo momento soffre e che, anche per il numero ridotto di bambini presenti, rischia la creazione di una nuova pluriclasse».

 

«Abbiamo pensato di destinare anche quest’anno circa 50 mila euro per poter assumere alcune figure professionali e separare la pluriclasse – ha aggiunto l’assessore alla Pubblica istruzione Antonella Mariani – quindi destinare fondi per i libri di scuola per le elementari, i viaggi di istruzione, la mensa scolastica e lo scuolabus».

Intanto fa ben sperare per il futuro l’incremento di presenze di bambini, 35 in tutto, nella scuola dell’infanzia. Prima della votazione è intervenuto anche il capogruppo di maggioranza, Gavino Scano, che ha invitato a essere operativi e concreti.

Il documento finanziario di previsione prevede entrate tributarie per 3,5 milioni di euro, entrate da trasferimenti per oltre 800 mila ed entrate extratributarie per oltre 900 mila euro. Mentre vengono previsti oltre 1,7 milioni di entrate da alienazioni e trasferimenti da capitale.

Tra le opere pubbliche in programma nel 2014, poi, vengono previsti 271 mila euro per la riqualificazione del secondo lotto di Largo Cala d’Oliva e altri 110 mila per lo spostamento della cabina Enel situata nella piazza. Vengono poi previsti 50 mila euro per la riqualificazione della rete fognaria di Tanca Manna. Quindi ecco 3,5 milioni di euro per il primo lotto funzionale per la tutela della spiaggia della Pelosa, 200 mila per il progetto Sterna dello stagno di Casaraccio.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com