EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Stintino: La gastronomia regina all’Isola in vetrina

L_isola in vetrina_1Piacciono i menu di mare e le specialità isolane, successo anche per il croccante e Sa Carapigna di Aritzo. Allo stand della Pro loco stintinese non solo mare ma anche storia e archeologia del territorio. Domenica si chiude con la sfilata di moda Meringa bit.

STINTINO 30 agosto 2014 – I profumi e i sapori dei prodotti gastronomici della Sardegna decretano il successo della prima serata dell’Isola in vetrina, andata in scena venerdì 29 agosto sul lungomare che costeggia il Porto Minori di Stintino. In tanti hanno fatto tappa agli stand delle degustazioni, nella piazzetta delle vele, per assaporare i menu in programma: insalata di mare, polpo, rana pescatrice, quindi le specialità isolane con carciofi, fregula, panadine con carciofi e salsiccia, frittelle di carciofi, tortino di carciofi e seadas.


L’ultimo week end di agosto a Stintino si è aperto quindi con “L’isola in vetrina”, l’incontro annuale dedicato ai prodotti enogastronomici, all’artigianato artistico, alle degustazione di piatti e prodotti tipici della cucina isolana. In queste giornate, che si concluderanno il 31 agosto, la kermesse turistico-regionale proporrà ancora musica e moda quali ingredienti di un evento che, in questi anni, è diventato appuntamento fisso e immancabile del fine estate stintinese.

Nella prima giornata successo anche per il croccante di Aritzo e Sa Carapigna, due specialità che, oltre che per la bontà, attraggono tanti visitatori che, prima di gustarli, si fermano per osservarne le modalità di preparazione. Molti hanno fatto tappa anche agli stand dei salumi, formaggi e dolci sardi che hanno riscosso grande apprezzamento da parte dei turisti.

Allo stand del Comune di Stintino e della Pro loco gli operatori hanno fornito informazioni sul territorio. Lo stand quest’anno, oltre alle bellezze del mare, è stato dedicato anche al resto del territorio con la valorizzazione degli aspetti storici, l’archeologia, la storia della tonnara. Spazio poi al Museo arti e mestieri rappresentato dai cimeli degli abiti originali dei tonnarotti della Tonnara di Stintino. Spiccano nello stand le statue a grandezza naturale del presepe da guinnes dei primati, con il tonnarotto in legno che ha riscosso successo tra i bambini e gli amanti del selfie.

Molte richieste sono arrivate anche al punto informativo del Parco dell’Asinara e del Comune di Porto Torres.

Venerdì a intrattenere i turisti ci hanno pensato i Sikitikis che hanno proposto un repertorio di musiche in grado di coinvolgere giovani e meno giovani.

Oggi invece (30 agosto), sul palco della darsena alle ore 21,30 saliranno insegnanti e allievi della Stintino Music school, quindi il coro Boghes de Gaudiu ‘onu di Gadoni con le maschere Maimoni e Grastula. La serata sarà presentata da Stefano di Franco.

Nella giornata conclusiva del 31 agosto (apertura stand alle 19,30), al palco della darsena appuntamento fashion con Meringa bit, la sfilata vintage e di tecnologie digitali applicate alla moda che sarà l’occasione per presentare e nuove collezioni delle stiliste Mary Emme e Antonella Fini. La serata, che sarà presentata da Alberto Cocco, è organizzata da Dahda e piccoli affari, in collaborazione con Fablab Sassari. Dalle 23, invece, “L’isola in vetrina” saluterà con uno spettacolo di musica pop e rock.

Il grande evento turistico è organizzato dal Comune di Stintino, con il supporto della Regione Sardegna assessorato al Turismo, dall’associazione culturale Limes, con la collaborazione della Pro loco di Stintino e della Camera di commercio del Nord Sardegna.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com