EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Stintino rende omaggio all’Assunta

Stintino  la proccessione

Stintino la proccessione

In tanti hanno seguito la processione del simulacro della Vergine per le vie del paese. Successo per la “Notte dei fuochi”.

STINTINO 16 agosto 2014 – Gli stintinesi hanno rinnovato la devozione alla Madonna e con loro, in occasione della festività dell’Assunta, ieri 15 agosto, tanti turisti si sono uniti in preghiera nella chiesa parrocchiale e poi in processione. La chiesa di via Sassari a stento ha contenuto quanti hanno voluto rivolgere una preghiera alla Vergine e ascoltare la messa. Così all’esterno, in tanti hanno atteso l’uscita del simulacro della Madonna per unirsi al corteo di fedeli in orazione per le vie del paese.


«La nostra fede non deve indugiare – ha detto durante l’omelia il parroco don Andrea Piras – ma deve trovare il tempo dell’appartenenza alla Chiesa. Maria è una donna di preghiera che attinge ai tesori della misericordia di Dio. Lei è un modello di fede per chi cerca Dio nella vita di tutti i giorni».

Dopo la messa la processione dei fedeli è stataaperta dai gruppi folk di Sennori, Sassari, Uri e Torralba, seguiti dai priori con le bandiere delle borgate stintinesi, dai membri dellaConfraternita della Beata Vergine della Difesa, con il priore Lorenzo Diana, e dal simulacro portato a spalla dai confratelli.

Per gli stintinesi quella del 15 agosto è stata anche l’occasione per ricordare il “compleanno” del paese che proprio 129 anni fa, 15 agosto 1885, veniva fondato dagli esuli dell’Asinara.

I gruppi folk, a fine serata, all’esterno della casa della Confraternita, si sono esibiti nei balli tipici dei loro paesi. Nella piazza sottostante il municipio, ai presenti è stato offerto un gradito rinfresco organizzato dal Comune di Stintino e dal priore della Confraternita stintinese che assieme al sindaco Antonio Diana ha saluto i cittadini e i numerosi ospiti.

 

Il 14 agosto, poi, successo per la “Notte dei fuochi” organizzata dall’assessorato comunale al Turismo, con gli attesi fuochi d’artificio per celebrare il compleanno del paese. In tanti si sono assiepati sul lungomare Colombo e sulla strada panoramica di accesso al paese, per assistere allo spettacolo pirotecnico. Nel buio del paese, illuminato a giorno dai bagliori dei fuochi artificiali, il pubblico ha applaudito per manifestare l’apprezzamento di un evento che ha sempre il suo fascino.

 

 

 

 

.

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com