Italia

San Nicolo’ Arcidano: Asce chiede incontro con sindaco Cera e Prefetto

ROM ASCENON CI SONO LE RAGIONI PER UNA GUERRA SANTA CONTRO I ROM, TANTOMENO A SAN NICOLO D’ARCIDANO!

Dopo le notizie apparse sugli organi di informazione, abbiamo proposto al Sindaco Cera di volerci incontrare e al Prefetto di vigilare.

Ecco le lettere al Sindaco e al Prefetto:
“Gentile Sindaco,
scelgo, come mio costume, la via più informale per chiederLe la disponibilità ad un incontro al fine di scambiare con Lei ed eventualmente l’Assessore ai Servizi sociali ed i suoi collaboratori, informazioni e proposte di lavoro che potrebbero tornare utili alla graduale risoluzione della questione rom.
Conosciamo il Campo, abbiamo con i residenti una relazione importante e alcuni di loro collaborano con la nostra Associazione, abbiamo avuto modo di leggere le cronache dei giornali e osservato come questi ultimi spesso riportano notizie in maniera superficiale,
Sappiamo della sua disponibilità umana ma, ovviamente, non pensiamo possa essere sufficiente quando mancano gli apporti delle altre istituzioni competenti e della società civile.
Per quanto ci riguarda, dato il nostro scopo sociale e l’esperienza accumulata, intendiamo fare la nostra parte.
Con l’occasione le porgo distinti saluti
Il presidente Antonio Pabis
(333.2384701)

Al Sig Prefetto di
ORISTANO

Egregio Signor Prefetto,
abbiamo appreso dalla stampa che la situazione del Campo Rom si San Nicolò d’Arcidano, per quanto attiene all’ordine pubblico, preoccuperebbe sia il Sindaco che la popolazione.
Le informazioni risultano condite da un linguaggio incerto e in ogni caso allarmistico, tale da diffondere nella cittadinanza l’insorgere di nuovi dubbi sull’essere dell’etnia rom (in quanto etnia) e sulla necessità di opporsi alla stessa e ai presunti disordini ad essa attribuiti.
A noi risulta invece che le relazioni fra la comunità rom ed il resto della cittadinanza siano buone e improntate al reciproco rispetto, senza che i fisiologici cattivi comportamenti di singoli (Rom o Arcidanesi) siano tali da mettere in discussione l’esistente buona convivenza e comunque possano giustificare una “guerra santa”
Resta in piedi, per la comunità rom, una condizione di vita estremamente difficile che con pochi sforzi e la partecipazione della società civile e degli stessi, si potrebbe migliorare, con buoni risultati per l’intera cittadinanza.
Conosciamo il Capo Rom di Arcidano, abbiamo buoni rapporti con i suoi abitanti e disponiamo di un gruppo operativo locale.
Per tali ragioni abbiamo chiesto al Sindaco Cera di volerci incontrare, allo scopo di scambiarci informazioni e idee, nonché garantire un nostro contributo.
A Lei chiediamo di volerci assicurare i suoi buoni uffici e restiamo a disposizione per ogni eventuale positiva partecipazione.
Distinti saluti
Selargius, 5 settembre 2014
Il Presidente Antonio Pabis

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close