Rubriche

Servizi CGN lancia un nuovo progetto di valorizzazione della cultura attraverso il teatro

download (4)Il gruppo leader nella consulenza fiscale trasforma la sua sponsorizzazione al Teatro Verdi di Pordenone in un’iniziativa sperimentale di teatro in azienda

 

Nasce col duplice obiettivo di sostegno della cultura sul territorio e in azienda, il progetto che il Gruppo Servizi CGN e Teatro Comunale Giuseppe Verdi hanno ideato per la prossima stagione teatrale 2014-2015. Un’iniziativa che consolida e anzi amplia la partnership tutta pordenonese tra il primo gruppo italiano nel settore della consulenza fiscale per professionisti (Amico del Teatro dal 2012) e il Comunale Verdi.

Da quest’anno Servizi CGN si trasforma in “special partner” del Teatro e con un progetto sperimentale che tratterà il tema del lavoro coglie l’occasione per lanciare un segnale di innovazione nelle relazioni tra istituzioni e impresa e per generare, attraverso la cultura e il teatro, benefici diretti all’impresa e al territorio.


Obiettivo: coinvolgere tutti i collaboratori CGN in un’esperienza che attraverso l’arte e i linguaggi teatrali faccia conoscere loro un percorso focalizzato sul valore del lavoro per la crescita delle persone e della comunità. A tal proposito si è pensato ad un percorso ispirato a Camillo e Adriano Olivetti, due figure di assoluto rilievo per la portata del loro pensiero e la loro idea di azienda.

“Io voglio che la mia Olivetti non sia solo una fabbrica ma un modello, uno stile di vita. Voglio che produca libertà e bellezza perché saranno loro, libertà e bellezza, a dirci come essere felici.” Adriano Olivetti

Il progetto, oltre a prevedere due spettacoli di prosa dedicati agli Olivetti, uno dei quali incentrato su Adriano e in scena esclusivamente per i collaboratori del Gruppo e uno (CAMILLO OLIVETTI. Alle radici di un sogno di Laura Curino e Gabriele Vacis 20 marzo 2015) destinato anche a tutto il pubblico, include anche il coinvolgimento attivo dei collaboratori attraverso un percorso di approfondimento e studio che sarà curato dagli Esploratori Culturali CGN. Si tratta di un gruppo liberamento costituito di collaboratori dell’azienda che, accomunati dalla passione per l’arte e la cultura, si fanno promotori di iniziative legate alla divulgazione di quest’ultime tra i colleghi. L’embrione di un vero e proprio reparto di Ricerca e Sviluppo Culturale, una sorta di startup della cultura che ha l’obiettivo di assorbire e riversare poi in azienda tutto ciò che di più interessante avviene nel panorama culturale, a beneficio della creatività e della crescita personale di tutti i collaboratori.

Agli Esploratori il compito, in questo progetto, di organizzare tutta la fase di preparazione alla visione degli spettacoli: in particolare delle occasioni di dialogo, confronto e approfondimento sui tanti temi legati alle figure di Camillo e Adriano Olivetti e al modello alternativo di azienda da loro promosso. Il percorso di formazione verrà inoltre documentato e presentato successivamente al pubblico. Al progetto si lega inoltre un’altra iniziativa che verrà presentata invece nel corso della prossima edizione del Festival del libro con gli autori Pordenonelegge, in programma dal 17 al 21 settembre.

Un progetto, questo, che si sposa perfettamente alla mission del Gruppo che pone la persona al centro del suo progetto, e che riconosce che il successo dell’azienda non può prescindere dalla crescita personale e dal successo dei propri collaboratori. Un modello di azienda partecipativa e collaborativa, quello costruito da CGN, che si pone anche il compito di sopperire a quelli che sono stati da sempre i nostri modelli di riferimento e che oggi purtroppo si trovano in uno stato di profonda crisi o hanno addirittura fallito la loro missione: la scuola, la famiglia, la chiesa, lo stato. Visione a lungo termine è “creare, attraverso le relazioni e la cultura, un mondo migliore per tutti”. Di fatto, il Gruppo sostiene e valorizza la cultura sul e per il territorio investendo l’1% dei suoi ricavi con la finalità appunto di diffondere un modello culturale di riferimento attraverso l’impresa.

«Abbiamo scelto di dedicare questo progetto alla figura di Adriano Olivetti, in particolare, – commenta il presidente del Gruppo Servizi CGN, Giancarlo Broggian – perché in questo momento storico ci sembra particolarmente doveroso omaggiare chi in passato ha avuto il coraggio di mettere in discussione il sistema azienda. Probabilmente dovremmo tutti riflettere sui concetti di persona prima che lavoratore e modello di azienda sociale».

Infine, oltre ai due spettacoli dedicati alle figure Olivetti, Servizi CGN è sponsor anche di un altro evento, per la categoria storytellers, legato anch’esso al tema del lavoro. Si tratta di “ALL YOU NEED IS LOVE. L’economia spiegata con i Beatles”, di Federico Rampini in cartellone al Verdi il 25 ottobre 2014. Per questo spettacolo l’azienda ha invece scelto di premiare quei collaboratori che spontaneamente si distingueranno per impegno e partecipazione ai progetti culturali aziendali assegnandogli, con un criterio appunto di tipo meritocratico, dei posti in sala; in continuità con quanto avveniva nelle passate stagioni.

 

 

 

 

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close