Salute

Batterio Salmonella: grandi quantità di uova a rischio nel sud-ovest della Francia

images (2)Diversi lotti sono stati ritirati dalla vendita in Corrèze, Dordogne, Charente e Lot

L’azienda Domaine du Pic venerdì ha annunciato il ritiro di una partita di uova dei suoi marchi Oro giallo, uovo Dordogne e Domaine du Pic, venduti nelle regioni della Corrèze, Dordogne, Charente e Lot.

La società è preoccupata per la presenza di salmonelle, batteri che possono causare infezioni potenzialmente gravi nei giovanissimi e nei soggetti più deboli.Le uova commercializzate in scatole da 6, 10, 12, 24, 30, o addirittura in massa, la cui scadenza è fissata entro il 14/11/2014, riportano il codice DCA02. I prodotti sono stati venduti “nei supermercati o negozi di alimentari, come i macellai” “Si raccomanda alle persone che detengono prodotti appartenenti al lotto sopra descritto di non consumare e distruggerle, o di chiederne il rimborsare “, consiglia la società in un comunicato.”Le intossicazioni alimentari causate da salmonella risultano da disturbi gastrointestinali spesso accompagnati da febbre entro 48 ore dopo il consumo di prodotti contaminati. I sintomi possono essere aggravati nei bambini piccoli, pazienti immunocompromessi e anziani “, dice la nota.”Le persone che hanno consumato le uova in questione e che presentano questi sintomi dovrebbero consultare il proprio medico e richiamare l’attenzione di consumatori”.L’allerta in questione, sottolinea Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti” risulta pubblicata sul sito istituzionale del governo francese che si occupa di allerte alimentari http: prodotto //alimentation.gouv.fr/alerte. La nostra associazione, quindi, dato anche il risalto che ha avuto questa notizia al di là delle Alpi, ritiene utile informare anche i nostri connazionali che si trovano in Francia e che non potrebbero essere messi a conoscenza in virtù della circostanza che l’allerta è indicata in lingua francese.

Lecce, 19 ottobre 2014                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close