Salute

L’Izs Sardegna riferimento nei controlli della filiera alimentare

IzsSardegna_Il dg Antonello Usai
IzsSardegna_Il dg Antonello Usai

Ad Alghero si è aperta una due giorni che consentirà un confronto tra esperti del settore e consentirà di fare il punto sullo stato dell’arte delle attuali conoscenze.

SASSARI 3 ottobre 2014 – Si è aperto questo mattina all’hotel Carlos V di Alghero il convegno “La filiera alimentare del mare tra ambiente, qualità e sicurezza” organizzato dall’Istituto zooprofilattico sperimentale della Sardegna. Al centro dell’incontro, che oggi e domani apre il confronto tra esperti del mondo universitario, dei parchi e aree marine protette, della sanità nazionale e regionale e degli Istituti zooprofilattici sperimentali, ci sono i prodotti alimentari del mare che da sempre costituiscono una importante fonte di alimentazione e sono ai vertici nella scala di gradimento gastronomico dei consumatori.


L’obiettivo è quello di rappresentare lo stato dell’arte delle attuali conoscenze sui principali aspetti di natura sanitaria e ambientale dei prodotti della filiera alimentare del mare.

La due giorni che si concluderà domani dedica ai prodotti alimentari della filiera del mare tre sessioni. «Si tratta di una occasione anche di formazione che mette in luce come l’Izs non sia solo il laboratorio di riferimento per la materia dei controlli della filiera alimentare, ma una struttura in grado di dare vita a una vastissima produzione anche in termini di ricerca», ha detto il direttore generale Antonello Usai.

Gli ha fatto eco il presidente del Cda dell’ente di via Duca degli Abruzzi, Giovanni Maria Carboni, che ha ricordato come, in materia di controlli di alimenti, in particolare di quelli dei settori dell’itticoltura e mitilicoltura, l’Izs della Sardegna ha raggiunto un importante obiettivo: quello di un accordo con la Asl di Olbia per l’utilizzo di alcuni locali dell’ospedale di via Aldo Moro nei quali l’ente di via Duca degli Abruzzi potrà aprire una nuova sede territoriale. Una presenza strategica quella dell’Izs, i cui veterinari sono competenti in materia di controlli specifici e esclusivi sugli alimenti di origine animale. L’accordo è stato fortemente voluto dal cda dell’Izs Sardegna, con il consigliere Michele Pala, per il raggiungimento di un importante obiettivo di crescita territoriale dell’ente nel settore della sicurezza alimentare.

«Le diverse specie ittiche di interesse alimentare, in particolare i frutti di mare, – ha spiegato in apertura dei lavori Sebastiano Virgilio, responsabile scientifico dell’evento – sono alimenti delicati dal punto di vista organolettico e della conservabilità. Sotto il profilo igienico-sanitario, in assenza o carenza di adeguate misure igieniche di prevenzione e sorveglianza sanitaria, possono risultare contaminati da microrganismi potenzialmente patogeni e da contaminanti ambientali».

Da qui l’ulteriore importanza della due giorni algherese che mira a un miglioramento delle conoscenze tecnico-scientifiche degli aspetti sanitari relativi ai prodotti della pesca e delle metodologie di corretta attuazione e gestione degli adempimenti richiesti dalla normativa vigente in materia di sicurezza alimentare.

Il convegno del 3 e 4 ottobre si inserisce nel ciclo di appuntamenti “De Alimenta, viaggi nel mondo della sicurezza alimentare” e testimonia il costante impegno dell’Izs della Sardegna nel campo della sicurezza alimentare per la difesa della salute dei consumatori, anche attraverso eventi a carattere scientifico e divulgativo.

Programma dell’evento

3 ottobre

Registrazione partecipanti

9.00 Saluto delle autorità

Introduzione e obiettivi dell’evento

ANTONELLO USAI, DIRETTORE GENERALE IZS SARDEGNA

PRIMA SESSIONE

I prodotti della pesca: aspetti storici, produttivi e nutrizionali

Moderatore Aldo Marongiu, IZS Sardegna

9.30 Storia dei prodotti della pesca nella alimentazione umana

SILVANA CHIESA, UNIVERSITA’ DI PARMA

10.00 Aree marine protette: il valore economico e sociale della tutela ambientale

AUGUSTO NAVONE, AREA MARINA PROTETTA DI TAVOLARA

10.30 La laguna del Calich: peculiarità e prospettive di valorizzazione

VITTORIO GAZALE, PARCO NATURALE DI PORTO CONTE

PAUSA CAFFE’

Benessere dei pesci e gestione delle malattie

FULVIO SALATI, IZS SARDEGNA

12.00 Aspetti nutrizionali e dietetici dei prodotti ittici nella alimentazione umana

STEFANO PINTUS, AOU BROTZU CAGLIARI

12.30 Le produzioni di nicchia della filiera del mare della Sardegna: la bottarga, aspetti produttivi e sanitari

FRANCESCO SARDU, SERVIZIO VETERINARIO ASL ORISTANO

13.00 Le produzioni di nicchia della filiera del mare della Sardegna: il riccio di mare, aspetti produttivi e sanitari

ANTONIO PAIS, UNIVERSITA’ SASSARI

SEBASTIANO VIRGILIO, IZS SARDEGNA

I prodotti del mare nella cucina sarda tradizionale

LUIGI COLLU, ACCADE MIA ITALIANA DELLA CUCINA

PAUSA PRANZO

Venerdì pomeriggio

SECONDA SESSIONE

I rischi sanitari associati al consumo dei prodotti alimentari della filiera del mare

Moderatore Luigi Lanni, IZS Lazio Toscana

Contaminazioni batteriche nei molluschi bivalvi

MARIO LATINI, CEREM – IZS UMBRIA MARCHE

Contaminazioni virali nei molluschi bivalvi

ELISABETTA SUFFREDINI ISS – ROMA

Contaminazioni virali nei molluschi bivalvi: la situazione in Sardegna

MARGHERITA PISANU, IZS SARDEGNA

Parassiti di interesse zoonosico nei prodotti della filiera del mare

TIZIANA TEDDE, IZS SARDEGNA

Biotossine algali nei molluschi bivalvi

PINA LORENZONI, IZS SARDEGNA

Problematiche chimico-tossicologiche e biodiversità nei prodotti ittici

PIERLUIGI PIRAS, SERVIZIO VETERINARIO ASL CARBONIA

Confronto dibattito

4 ottobre

REGISTRAZIONE PARTECIPANTI

TERZA SESSIONE

Programmazione dei controlli sanitari, adempimenti e gestione delle “Non Conformità”

Moderatore Sebastiano Virgilio, IZS Sardegna

9.00 La programmazione regionale dei controlli sanitari sui prodotti della filiera alimentare del mare

STEFANO CONGIU, ASSESSORATO IGIENE E SANITA’ REGIONE SARDEGNA

Tracciabilità, etichettatura e frodi nel settore ittico

VALENTINA TEPEDINO, EUROFISHMARKET

L’identificazione di laboratorio dei prodotti ittici

GIUSEPPE ARCANGELI, IZS VENEZIE

PAUSA CAFFE’

11.00 Ispezione e controllo dei prodotti ittici freschi e conservati e gestione delle non conformità

ALFREDO MENGOLI, SERVIZIO VETERINARIO ASL BOLOGNA

11.50 Il ruolo delle Capitanerie di Porto nei controlli sulla filiera ittica e i procedimenti sanzionatori

MARCO NOBILE, CAPITANERIA DI PORTO DI PORTOTORRES

12.20 Confronto dibattito

Verifica di apprendimento

CONCLUSIONE LAVORI

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy