Italia

Nuova vita per le vecchie cabine telefoniche grazie al fotovoltaico

Le vecchie cabine telefoniche londinesi sono state convertite in stazioni di ricarica per i cellulari. Come? Grazie a pannelli fotovoltaici sulla copertura

cabina-telefonicaChe nel mondo non si possa più fare a meno dei cellulari non è certo una sorpresa. La loro diffusione è talmente massiccia, il loro utilizzo così intenso, che non stupisce come oggi milioni di persone andrebbero letteralmente nel panico se venissero privati del proprio smartphone. Dal momento che tali dispositivi hanno però un costo tutt’altro che contenuto, è importante informarsi bene e scegliere un’opzione che ci permetta di avere un device altamente performante ad un prezzo accessibile, magari usufruendo di un abbonamento. A questo proposito è buona pratica prendersi del tempo per porre i prodotti Wind a confronto con quelli Vodafone, Tim, ecc. così da trovare rapidamente la soluzione più giusta per noi.

Per gli smartphone addicted londinesi da oggi c’è una buona notizia: le vecchie cabine telefoniche verranno riconvertite in postazioni di ricarica gratuita per i cellulari. Ciò è possibile grazie ad un modulo fotovoltaico installato sopra la cabina, da cui il nome Solarbox.

Dal 1° ottobre, la prima Solarbox è entrata in funzione  a Tottenham Court Road, ma altre se ne costruiranno a partire dal 2015. La paternità dell’idea va a due studenti della London School of Economics, Kirsty Kenney e Harold Craston, i quali sono riusciti ad avviare una start up per realizzare i propri progetti.

“La nostra idea è nata dal nostro interesse per l’uso dello spazio pubblico e delle energie rinnovabili ed ha l’obiettivo di fornire un servizio di cui la gente ha realmente bisogno”, spiega Kirsty Kenney.

Servizio peraltro interamente gratuito, dal momento che i manifesti pubblicitari esposti sulla cabina bastano a coprirne i costi.

Anche il sindaco di Londra ha espresso il proprio giudizio positivo sull’iniziativa, offrendo ai due studenti loro il premio di 5.000 sterline nella Low Carbon Entrepreneur Competition 2014. Il primo cittadino londinese ha infatti commentato che, in un mondo che ormai non può più fare a meno degli smartphone, anche le vecchie cabine telefoniche abbiano trovato spazio, grazie ad una veste completamente nuova che le ha rese nuovamente funzionali.

E non si tratta nemmeno dell’unica iniziativa green sviluppata nella capitale inglese engli ultimi mesi. Qualche tempo fa ha preso il via anche Photo Me, un progetto che prevedeva la costruzione di cabine per le foto tessere alimentate grazie a pannelli fotovoltaici.

 

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close