SaluteSpeciale Sclerosi Multipla

Sclerosi Multipla: micro-depositi di calcio nelle malformazioni venose giugulari tronculari

Immagine1_0.thumbnail  E’ stato pubblicato sul sito della prestigiosa rivista scientifica Scientific Reports (Nature) un interessante studio intitolato “Micro-depositi di calcio nelle malformazioni venose giugulari tronculari rivelate da imaging XRF a base di sincrotrone”.

Secondo alcuni ricercatori italiani, è stato recentemente dimostrato che le vene giugulari interne possono presentare anomalie classificate come malformazioni venose tronculari (TVMs). L’indagine su eventuali anomalie morfologiche e biochimiche a livello tissutale giugulare, che potrebbe aiutare a comprendere meglio il legame tra il drenaggio venoso del cervello e le malattie neurodegenerative, ha recentemente trovato un’associazione con le TVMs giugulari. A tal fine è stata effettuata un’analisi sequenziale di fluorescenza a raggi X (XRF), su campioni di tessuto giugulare da due pazienti TVM e da due soggetti di controllo, utilizzando energie complementari a tre diversi sincrotroni. Questa indagine, insieme alle analisi istologiche convenzionali, ha rivelato micro-formazioni anomale nei tessuti patologici e ha permesso la determinazione della loro composizione elementare. La rapida analisi XRF sulle aree di tessuto di grandi dimensioni a 12.74 keV ha evidenziato una maggiore presenza di calcio (Ca) nei campioni patologici, principalmente localizzata nei microvasi di tonaca esterna (avventizia). Indagini a energia più bassa hanno dimostrato che l’alto livello di calcio corrisponde a micro-calcificazioni, contenenti anche fosforo (P) e magnesio (Mg). Gli autori suggeriscono che la micro-spettroscopia XRF a sincrotrone avanzato è un importante strumento analitico per rivelare cambiamenti biochimici, che non possono essere accessibili con indagini convenzionali. Sono necessarie ulteriori ricerche su un numero maggiore di campioni per capire il significato patogenetico dei micro-depositi di calcio rilevati sui vasi intramurali delle pareti delle vene affette da TVMs.

Fonte: http://www.nature.com/srep/2014/141007/srep06540/full/srep06540.html

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close