Salute

“Stress emotivo grave” . Mutandine rosa dopo l’intervento chirurgico: il paziente cita l’ospedale

 ospedaleAd un uomo, in un ospedale americano, dopo una colonscopia a sua insaputa, gli è stata fatta indossare una mutandina di colore rosa. Ora il 32enne ha citato in giudizio l’ospedale. Secondo i documenti legali, osserva Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, il paziente ha citato un ospedale negli Stati Uniti, perché al risveglio dall’anestesia dopo una colonscopia si è ritrovato in lingerie rosa.  L’uomo, sostiene che gli è stata inflitta da questa situazione come una “umiliazione”, trattamento percepito come “grave stress emotivo”, di conseguenza ha perso il lavoro.  Tale reazione ha avuto luogo, tuttavia, dopo due anni dall’intervento chirurgico.Secondo la denuncia, l’uomo si rese conto solo dopo il risveglio dall’anestesia che una mutandina rosa gli era stata infilata mentre era incosciente. In particolare  ha più volte precisato che la condotta dell’ospedale è contraria a “tutti i limiti della decenza”.  A causa dell’incidente, l’uomo che aveva sofferto la vergogna, umiliazione e angoscia mentale, ha sostenuto di aver perso il lavoro e il relativo trattamento economico.

Lecce, 17 ottobre 2014                                                                                                                                                                                            

Giovanni D’AGATA

 


Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close