EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

A Pieve la Valle Arroscia si prepara ad Expo 2015

IMG_2190 (2)Pieve Di Teco- Prosegue l’intensa attività organizzativa per preparare adeguatamente all’importante evento milanese del 2015 anche il territorio dell’entroterra ligure. Per questo è stato organizzato un evento gastronomico attraverso il quale i giovani chef e maitre della Valle Arroscia, insieme a Renato Grasso, hanno presentato i prodotti della Valle Slow. L’occasione è stata data dalla presentazione dei corsi di formazione sulla “Green economy” organizzati da Parasio Formazione e Mediazione, in collaborazione con Elfo – Ente Ligure Formazione di Albenga, Parco Naturale delle Alpi Liguri, Tautemi Associati Srl, C.N.A. e C.I.A. di Imperia, Confcooperative Imperia e Savona. I percorsi formativi finalizzati alla valorizzazione dell’entroterra del ponente ligure attraverso l’economia verde sono stati l’occasione per i giovani maitre e chef: Jennifer Fechino, Stefania Siboni , Martina Destefani, Cristian Bonsignorio, Matteo Liberato,Glenda Barbera, Loris Barbera, Matteo Cacciò, Daniel Bonanato e Jacopo Marini per misurarsi con i piatti della tradizione dell’alta Valle Arroscia e dimostrare come anche la gastronomia possa rappresentare un aspetto di rilievo ed attrazione per Expo 2015. Gli alunni dell’Alberghiero di Alassio, guidati dal maestro di cucina e presidente della federazione cuochi della Liguria Renato Grasso e dai sommellier dell’A.IS. Augusto Manfredi e Alessandro Gasloni, hanno presentato le ricette legate alla transumanza accompagnate dal principe dei rossi della valle imperiese: l’Ormeasco. L’evento è stato organizzato in collaborazione con i produttori dell’ associazione Arroscia Valle Slow e le cantine: Cascina Nirasca, Tenuta Maffone, Lorenzo Ramò, Paolo Patrone, Eredi Ingegner Guglierame e Roberto Gualtier.

PAOLO ALMANZI


About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com