Sport

Grande festa di fine anno per l’Ortovero presentati i nuovi dieci acquisti per il 2015

ciclismo_generica_3Alassio- Si è svolta ieri sera all’ Hotel Regina ad Alassio la tradizionale cena annuale di fine stagione del Circolo Sportivo Ortovero. Alla festa avrebbe dovuto essere presente, per essere anche premiato, il grande velocista spezzino Alessandro Petacchi, che a causa del maltempo, pur essendosi messo in viaggio, non è riuscito a raggiungere Alassio. Con lui ci doveva essere anche il noto ex professionista e commentatore TV ( Eurosport) Riccardo Magrini: “ A seguito della severa ondata di maltempo- fa sapere la segreteria del Circolo Sportivo Ortovero- che ha colpito la Liguria ed ha causato l’interruzione di numerosi collegamenti stradali i nostri ospiti non hanno potuto raggiungere la Riviera di Ponente e quindi la consegna della famosa “ Catena incatricchiata-Riccardo Magrini” è stata rinviata”.


Ma la festa di fine stagione agonistica è stata ugualmente spettacolare: “ Malgrado il maltempo- dice il presidente del sodalizio l’albenganese Maurizio Tarello, grande appassionato di sport ed in particolare del ciclismo- alla festa c’erano più di ottanta fra ospiti, atleti ed appassionati, degli oltre centoventi previsti. La nostra è una delle squadre più numerose della Liguria: quest’anno abbiamo vinto il titolo regionale di società, scudetto che anche nella prossima stagione cercheremo di confermare con la nostra squadra che conta su più di cento tesserati. La stagione per noi è stata ricca di soddisfazioni anche se la più grande è stata senz’altro la promozione in Serie A nel campionato nazionale FCI”. Tornando al premio, verrà consegnato, in data da destinarsi, a Petacchi, in occasione di una pedalata con tutta la squadra sulle strade della Sanremo e del Giro d’Italia 2015, che sarà effettuata con Alessandro Petacchi e Riccardo Magrini. Del premio si è addirittura occupata la mitica “ Rosea”, con un bel servizio, sulla Gazzetta dello Sport: “ Il nostro- ci ha confessato Tarello- vuole essere più che altro un omaggio ad un grande campione ed un augurio affinchè possa ancora tante altre volte tornare alla vittoria”. Il Premio “ La catena incatricchiata- Riccardo Magrini” è nato da una idea del “ capitano” dello squadrone di Ortovero, Massimo Botti e di Riccardo Magrini a seguito di una sua celebra frase con la quale, in diretta su Eurosport, durante la quindicesima tappa del Tour de France 2010 descrisse l’incidente meccanico accaduto ad Andy Schleck durante un attacco sul Port des Bales che gli costò la maglia gialla perduta a favore di Alberto Contador. A fine festa, il presidente Tarello, dopo aver premiato le cicliste ed i ciclisti che si sono messi in luce nel 2014, ha presentato i dieci nuovi acquisti del sodalizio che correranno con la maglia dell’ Ortovero nel 2015. Maurizio Tarello ha realizzato davvero un colpo notevole nel ciclomercato acquisendo per il settore agonistico il “ Figaro volante” Emiliano Dell’Oriente ( proveniente dalla Polisportiva Arnasco-Pizzeria Il Pirata), il ciclocrossista astigiano Andrea Nebiolo ( dal CicloClub Piemonte) e l’imperiese Enrico Merello (da Tuttosport Imperia). Per rafforzare il settore amatoriale e dei randonneurs sono arrivati anche Corrado Merello (Imperia, svincolato),Slawomir Ramian “Slaveck” (da Ennebibike Albenga), Monica Colombo (da Ennebibike Albenga), Sergio Galizia (da Ennebibike Albenga), Barbara Marcarino (da Cicloclub Piemonte), Paolo Forrisi (svincolato) e Giuseppe Calandra ( da Venaria Reale).

CLAUDIO ALMANZI

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close