Società

La liberazione di Siena e la Valdelsa dal Fascismo e dal nazismo avvenuta grazie anche al Marocco

10799785_929671777060691_1014515076_nPoggibonsi -15 novembre 2014 – Partecipando, oggi, a Poggibonsi, alla bella e Storica conferenza organizzata dalla Associazione Storica Poggibonsese e dal Lions Club Valdelsa, intitolata “70 anni fa: la guerra in Valdelsa”, con il relatore Claudio Biscarini che racconta, attraverso le sue ricerche, il diario di guerra nei giorni della Liberazione della Valdelsa. Durante la conferenza saranno proiettati anche dei filmati relativi a quel periodo Storico in ricordo del settantesimo anniversario, vorrei ringraziare e apprezzare vivamente gli organizzatori apportando che anche il Marocco celebra nel 2014 il suo settantesimo anniversario della presentazione del Manifesto della sua liberazione dal colonialismo europeo.

Mettendo in relazione Siena, Valdelsa e il Marocco negli anni quaranta posso apportare, altresì, che se Siena e la nostra Valdelsa era assediata con il fuoco dei nazisti, il Marocco, che era colonizzato dai francesi e spagnoli, ha vissuto grandi eventi che hanno un rapporto diretto con Italia, compresa la provincia di Siena:

  1. All’inizio della seconda guerra mondiale nel Settembre 1939 il defunto Re Mohammed V lanciò un appello chiedendo al Popolo marocchino di sostenere la Francia.

  2. Il Manifesto dell’indipendenza del Marocco del 11 gennaio 1944 cita proprio nel capitolo 7 “Considerando che il Marocco ha partecipato in modo effettivo alla guerra mondiale a fianco degli alleati, che le sue truppe vengano a compiere degli exploit che hanno suscitato l’ammirazione di tutti, sia in Francia, in Tunisia, in Corsica, in Sicilia e in Italia”.

Va sottolineato che questi soldati marocchini furono valorosi combattenti e feroci difensori della libertà. I storici parlano di migliaia di marocchini caduti nei combattimenti in Tunisia, Italia, Austria, Germania e in Francia.

Infine, ricordare questo evento, significa, riportare alla luce una pagina di Storia spesso dimentica o non conosciuta bene in Italia e significa ricordare la grande figura di un paese e del suo Sovrano sempre uniti alle cause giuste, alla libertà.

Viva Italia! Viva Marocco!

Yassine Belkassem Coordinatore nazionale della Rete delle Associazioni della Comunità Marocchina in Italia (RACMI) nonché membro del Tavolo provinciale permanente delle politiche immigratorie a Siena.

Yassine Belkassem

Yassine Belkassem, marocchino italiano, già pubblicista con www.stranieriinitalia.it, e Almaghrebiya, attualmente collabora con NotizieGeoplotiche.nete Ajialpress.com testata marocchina. Per Mediterranews cura aggiornamenti dal Marocco e non solo

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close