Italia

Ospedale di Sassari Traffico in camera mortuaria Arrestati due dipendenti e un titolare di agenzia

baraVendevano informazioni sui decessi avvenuti nell’ospedale di Sassari a un impresario che a sua volta li pagava profumatamente. Ma il rachet è stato scoperto ed i carabinieri del Nas hanno arrestato ai domiciliari un titolare di agenzia funebre della città e due dipendenti della Asl di Sassari in servizio presso la camera mortuaria dell’Ospedale Civile.

L’indagine è coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Sassari. Denunciate contestualmente altre 3 persone.

Ad uno dei due dipendenti è stato contestato anche il reato di peculato per aver utilizzato indebitamente l’apparecchio telefonico installato presso la camera mortuaria per usi privati e comunicazioni con i gli altri compagni del giro di speculazione.


Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close