Società

Roberto Spingardi: NULLA E’ PER CASO approda alla Fiera della Piccola e Media editoria (4 dicembre, Più libri più liberi)

download (1)A tutti colori che acquisteranno una copia del libro presso lo stand Lupetti Editore (Stand A35 Piano Terra) verra’ rimborsato il prezzo del biglietto di entrata

Nulla è per caso, il nuovo noir di Roberto Spingardi, giornalista, manager, saggista, romanziere, ma soprattutto un uomo di grande cultura dalla mente curiosa ed aperta a sempre continue nuove sfide, approda alla Fiera della Piccola e Media Editoria di Roma. Giovedì 4 dicembre, alle ore 19 presso la Sala Rubino del Palazzo dei Congressi all’Eur, Spingardi sarà accompagnato dai sociologi Franco Ferrarotti, Annamaria Curcio e Maurizio Ortolani per illustrare una storia che non a torto può già essere definita il copione di un nuovo thriller internazionale di successo, nella quale si intrecciano psicologie, aforismi, cronache di Roma antica, leggende superstiziose e scottanti tematiche su mafia ed ordini investigativi internazionali, tutti retti da un insospettabile destino.

Il romanzo, edito da Fausto Lupetti editore, è il primo lavoro di narrativa dell’autore dopo una trentina di saggi che si dipanano dall’economia manageriale ad opere umoristiche concepite come divertimento e gioco, conservandone lo stesso dinamismo nel ritmo descrittivo di incessanti e frenetiche azioni e in una fervida e curiosa fantasia creativa, particolarmente rilevante nell’articolata ambientazione proposta.
Bangkok, Palermo, Atene, Marrakech, Lugano ed una Roma condita di aforismi, aneddoti e curiosità storiche (di cui lo scrittore si alimenta da anni, avendo pubblicato alcuni dei quali in versi e prosa), diventano essi stessi il labirinto, piacevole o avverso di una vicenda ricca di suspence e contromosse atte a stimolare le più diverse emozioni.
A partire dalla misteriosa doppia vita di Arline, le cui arti seduttorie sono spesso causa di complicazioni sentimentali, e dall’inseguimento di una borsa contenente una grande quantità di denaro o forse qualcosa di molto più prezioso, si dipana così una vicenda ingarbugliata da travolgenti imprevisti e inquietanti situazioni nelle quali si confonde continuamente il bene con il male, il fine con i mezzi, l’amico con il nemico e dalla quale il messaggio che traspare è che nulla di ciò che avviene è per caso.

Manager e giornalista, Roberto Spingardi coniuga la passione per la scrittura e la comunicazione con il suo impegno in importanti aziende dei mercati globali.
Nel suo “catalogo” troviamo saggi dedicati al lavoro e all’impresa, tra cui Cosa farò da piccolo, ricordi lontani di una economia vicina; Managerialmente; Un Manager piccolo piccolo; Divieto di sosta, l’Impresa nell’Italia che cambia; Per un nuovo sviluppo, il manager come risorsa; Etica conviene.
Di diversa scrittura e riflessione sono opere di varie argomentazioni proposte secondo specifiche modalità narrative, tra le più recenti delle quali si segnalano Il nuovo spettatore, guida alla lettura dei media; Cara Cina Punto Com; Sai muoverti a Shangai?; In che senso pardon?; Sincera… mente. I volti della menzogna; PNL, l’arte dell’interazione; Eneagramma; Non è vero ma ci credo; Stress. Manuale di sopravvivenza.
Curiosa ed originale anche la produzione riservata a vari aspetti e segreti della città eterna: Rime per Roma e Voci di Roma.

Hanno detto del libro:

La costruzione di questo libro rende la storia simile a un cubo magico, in cui c’è tutto il mondo! Non è un romanzo a soggetto, ma c’è una velocità tale, che attraverso il digredire della storia afferma, in un gioco filosofico, che il caso è ciò che accade.
Arnaldo Colasanti

Una storia ricca di possibili chiavi di lettura trasversali che mai annoia, mai fa distrarre, ma che tiene anche il fruitore più restio inchiodato alla sedia a pensare.
Michele Cucuzza

Un noir da leggere in maniera rapida, per non perdere il filo di un gomitolo sapientemente aggrovigliato nei contesti che rappresenta, e al contempo lentamente, per assaporare lo stile e la scrittura dell’autore, ma anche per riflettere sulla filosofia, la storia, la sociologia ed anche l’economia espressa nelle considerazioni dialoganti del protagonista Andrea o della sua doppia compagna femminile della storia.
Annamaria Curcio

Una mente aperta, senza presunzione, può produrre grandi cose. Dopo tanti saggi sull’economia, ma anche opere umoristiche che ne connotano il vivace interesse per tutto ciò che esiste intorno a noi, Spingardi approda a un romanzo “di genere”, un thriller dai mille risvolti e dalla fervida fantasia.
Paolo Leone

Spingardi conserva nel proprio bagaglio culturale uno dei tesori più preziosi che uno scrittore possa avere: il viaggio. (…) Dalla sua penna esce fuori un romanzo dai grandissimi ritmi colmo di citazioni e digressioni che, anziché annoiare e distrarre, spostano il punto di vista del lettore sorprendendolo di continuo…
Lo Specchio economico

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close