Economia

Il Puc di Sassari è coerente

Sassari_consiglio_Puc

La Regione lo ha comunicato al Comune che adesso potrà procedere con la pubblicazione sul Buras.

SASSARI 3 dicembre 2014 – Il piano urbanistico comunale del Comune di Sassari risulta coerente con il quadro normativo e pianificatorio sovraordinario. Il Comune di Sassari adesso può procedere alla pubblicazione sul Buras. Lo si legge nella determina 3280 del direttore generale dell’assessorato regionale agli Enti locali, finanze e urbanistica trasmessa al Comune di Sassari. «E’ un risultato importante da ascrivere all’intera maggioranza del centrosinistra sassarese che da otto anni inseguiva questa meta». A dirlo è il sindaco di Sassari Nicola Sanna che esprime ampia soddisfazione per la determina assunta in Regione.

«È importante – ha ripreso – perché Sassari è la prima grande città che ha un Puc in adeguamento al Piano paesaggistico regionale. Un Ppr molto ricco di principi ma che deve essere reso applicabile con una normativa urbanistica regionale chiara e coerente, che dia certezza alla possibilità di tutela ambientale e di valorizzazione del territorio».

Per il sindaco di Sassari il primo obiettivo della giunta di Francesco Pigliaru deve essere quello di elaborare un nuovo testo unico sull’urbanistica in Sardegna che faccia tesoro sia dei contenuti del Ppr sia dell’esperienza del Puc di Sassari.

«Un’esperienza che – ha detto ancora Nicola Sanna – ha visto impegnati sul Puc urbanisti di rilievo come Gabrieli e Corti in qualità di coordinatori del piano. Un’esperienza, poi, che si è rivelata un grande laboratorio di analisi e proposte di soluzioni che, solo in parte, sono state confermate nel Puc e che, invece, hanno bisogno di una legge urbanistica regionale che risponda a situazioni specifiche».

Il riferimento del sindaco è all’agro olivetato di Sassari «che – ha proseguito – non è più area agricola ma è una grande area verde antropizzata che deve essere risanata dal punto di vista ambientale. Allo stesso tempo rappresenta un presidio umano che, con il carico abitativo così diffuso, garantisce pulizia degli argini stradali, garantisce cura e coltivazione uliveti, consentendo alla città di Sassari di godere di un polmone verde fruibile a tutta la cittadinanza».

Per il primo cittadino sassarese, però, bisogna tenere in considerazione anche la questione relativa al recupero e riutilizzo degli immobili del centro storico. «Occorre coniugare – ha detto ancora Nicola Sanna – i principi del Ppr sulla tutela del suolo e il suo consumo, con provvedimenti sul piano urbanistico e architettonico che consentano interventi di ristrutturazione del centro che, senza deturpare gli elementi architettonici tipici, consenta il riutilizzo di questo patrimonio a fini residenziali, sia di famiglie, sia di giovani coppie, sia di studenti».

«L’urbanistica è una materia fatta di norme e regole – ha concluso Nicola Sanna – , certo, ma è anche una materia in continua evoluzione, per cui il lavoro di questa amministrazione sarà incentrato al rispetto dei principi e linee guida del Puc e del Ppr e al dialogo e negoziazione con la Regione sulle nuove norme urbanistiche adatta alla nostra città e allo stesso tempo».

C’è soddisfazione anche da parte dell’assessore all’Urbanistica Alessio Marras: «Dal momento dell’attribuzione della mia delega, ho ricevuto il mandato di rispettare quanto detto nel programma elettorale, cioè l’approvazione del Puc entro sei mesi dall’insediamento della giunta e del consiglio comunale. Rinnovo il ringraziamento ai miei predecessori e ringrazio naturalmente anche gli attuali consiglieri comunali e i membri della commissione urbanistica che hanno lavorato con me per arrivare a questo risultato. Nei prossimi giorni trasmetteremo il documento al Buras per avere così l’esecutività immediata».

«Naturalmente siamo consapevoli che l’approvazione del Puc non risolve tutti i problemi del comparto edilizio. Saremo a disposizione dei cittadini, delle imprese e dei professionisti per superare le difficoltà che dovessero emergere dalla sua entrata in vigore. E’ un risultato storico per la città e sarà tutta la comunità a beneficiarne» conclude l’Assessore all’Urbanistica Alessio Marras.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close