EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Palermo, sequestro di 2milioni di euro a Alessandro D’Ambrogio, clan Portanuova

gdfLa Guardia di finanza e i Carabinieri di Palermo hanno sequestrato beni di circa 2 milioni di euro a Alessandro D’Ambrogio, già arrestato nel luglio 2013 nel corso dell’operazione “Alexander”, e ritenuto a capo del mandamento mafioso di Porta Nuova. Il provvedimento, firmato dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Palermo, ha riguardato due imprese attive nel settore delle onoranze funebri, tre immobili ad uso commerciale, un’abitazione ed un’autovettura.

D’Ambrogio, 40 anni, uscito dal carcere ad aprile 2011 e gia’ condannato con sentenza irrevocabile per associazione mafiosa, estorsione ed associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, secondo le indagini e gli accertamenti, coordinava le attivita’ illecite, in particolare del settore delle estorsioni, e si occupava del sostentamento dei detenuti e dei loro nuclei familiari, intrattenendo rapporti con altri esponenti mafiosi di altri mandamenti di Palermo.

L’uomo, tra l’altro, a quanto si apprende, non ha mai presentato alcuna dichiarazione dei redditi, fatta eccezione per importi di entita’ irrisoria denunciati in relazione ad attivita’ lavorativa svolta in ambito carcerario .

About the author

Related

JOIN THE DISCUSSION

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com