SaluteSpeciale Sclerosi Multipla

Sclerosi Multipla: la neurologa Lugaresi contro il metodo Zamboni

lugaresi  La nota neurologa Alessandra Lugaresi dell’Università di Chieti nel corso di una recente intervista concessa al canale televisivo Rete 8 ha espresso alcune opinioni piuttosto negative contro il “metodo Zamboni” (http://youtu.be/IeXNHKQZoZs) .

In merito vale la pena ricordare che a nostro avviso un medico universitario farebbe bene a basarsi solo su dati scientifici precisi e pubblicati in letteratura piuttosto che su racconti aneddotici tutti da verificare.

Il centro SM di Chieti risulta tra l’altro aver rinunciato a partecipare allo studio multicentrico “Brave Dreams” (http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23034121) , promosso e finanziato dalla Regione Emilia Romagna, l’unico in grado di confermare la sicurezza e soprattutto l’utilità degli interventi di angioplastica nei malati di sclerosi multipla.

Interessante infine il conflitto d’interessi della neurologa che qui riportiamo lasciando ogni giudizio ai nostri lettori:

http://neurology.excemed.org/en/neurology/meetings/symposia/presentations/faculty-disclosure.html

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Un commento

  1. venduta alle case farmaceutiche ed al suo ordine di Neurologi, piena di forse-dubbi , per chi ha avuto modo di ascoltarla-vederla ! senza mai dire che, i fallimenti della PTA, FATTE-ESEGUITE A REGOLA D’ARTE E, GIAMMAI DA MACELLAI-BU$IN€$$ FATTE ED ESEGUITE DA ALCUNI ANGIOLOGI INTERVENTISTI, DEFICIENTI O CON ZERO-CAPACITA’-CONOSCENZA-DIFFERENZA-VENE-ARTERIE ! E QUINDI ESEGUENDO LA pta, ALLA PARI DELLE ARTERIE !!, senza tener conto che il Team Zamboni-Salvi, nella loro prima fase sperimentale CCSVI, avevano concluso che, nel 47% vi erano fallimenti annunciati e che, pertanto, invitavano i malati, di attendere i risultati di Brave Dreams, volutamente ritardato o con tentativi, addirittura di bloccarlo !! da parte del 99% dei Neurologi e da ASIM-FISM !!! e, come la dottoressa, pronti a criticare, in modo bastardo, ogni errore commesso da Angiologi senza scrupoli della deontologia professionale, cavalcando la buona fede dei malati, per fare sempre e solo loro oro Bu$in€$$-Machiavellico !! : Pubblicato il 17 dic 2014
    Alessandra Lugaresi ha dichiarato di aver ricevuto finanziamenti e contratti o compensi per onorari e consulenze da: Bayer Schering; Biogen Dompè; Merck Serono; Novartis; Serono Aventis. E’ anche membro del consiglio di società di consulenza, consiglio di amministrazione o di altri gruppi simili: Bayer

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close