Scienze e Tecnologia

Tecnologia biometrica per la sicurezza delle carte di credito

L’impronta digitale in sostituzione del PIN: tecnologia biometrica per una maggior sicurezza di conti e carte di credito

tecnologia biometricaIl settore delle vendite online ha definitivamente consacrato l’utilizzo dei sistemi di pagamento virtuale, in affiancamento o persino in sostituzione delle tradizionali modalità in contanti. Gli e-commerce invogliano i consumatori a munirsi di carte di credito e prepagate e numerosi portali consentono di mettere le carte di credito migliori a confronto, in modo da individuare la soluzione più conforme a ogni profilo di consumo.

Strettamente legato al tema dei pagamenti virtuali è quello della tutela contro truffe, furti di dati e identità e clonazione di tessere. Nell’ultimo decennio la tecnologia biometrica è divenuta il pilastro dell’evoluzione scientifica in fatto di sicurezza. Attraverso tale tecnologia, è possibile eseguire distinzioni fra gli individui tramite la scansione di caratteristiche fisionomiche o genetiche.

L’ultima innovazione nell’ambito riguarda proprio la messa in sicurezza di carte di credito, tessere ricaricabili, bancomat e di ogni dispositivo che necessiti di dati sensibili per consentire un accesso. Si tratta di carte di credito che funzionano senza l’autenticazione tramite il classico PIN, sostituito dalla lettura dell’impronta digitale dell’intestatario.

La nuova tecnologia biometrica è stata messa  a punto dal gruppo idex, azienda di Oslo (Norvegia) che ha già brevettato la smart card biometrica in 75 Paesi di tutto il mondo. L’obiettivo è quello di promuovere la distribuzione della carta biometrica già dal 2015, estendendone l’applicazione anche ad altri utilizzi. Si pensi, ad esempio, a un dispositivo simile applicato sulle tessere elettorali per il voto elettronico, sulle tessere sanitarie, i permessi di soggiorno e le carte d’identità.

Da considerare poi la semplicità di utilizzo. La carta con tecnologia biometrica applicata, infatti, non necessita di speciali sportelli per la decodifica ma è utilizzabile attraverso i tradizionali point of sale, i quali andrebbero semplicemente integrati con appositi meccanismi di scansionamento dell’impronta digitale.

Un meccanismo simile, è evidente, estirpa alla radice gran parte dei limiti di sicurezza presentati dalle attuali tecnologie utilizzate per pagamenti o per il riconoscimento della persona. La smart card biometrica, inoltre, elimina ogni rischio legato allo smarrimento della propria carta di credito o la propria prepagata, rendendola del tutto inutilizzabile a chi la dovesse rinvenire o rubare.

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close