Società

Cagliari, Microcitemico: Il Salto del Delfino presenta Figlio di un Dio minore

copertina Il Nostro Mondo Sopra e SottoIL SALTO DEL DELFINO 
presenta 
“Figli di un dio minore” 
Sala Thun, Ospedale Microcitemico, via Jenner, Cagliari 
venerdì 23 gennaio 2015 h. 18.30
 
Sarà presentato venerdì all’ospedale cagliaritano il nuovo spettacolo della compagnia cagliaritana 
ispirato al libro per bambini “Il nostro mondo sopra e sotto”
 
Pubblico d’eccezione per la prima del progetto teatrale “Figli di un dio minore” della compagnia cagliaritana Salto del Delfino: lo spettacolo sarà presentato all’Ospedale Microcitemico del capoluogo davanti a pazienti giovani e adulti, i loro familiari, i medici e gli operatori della struttura sanitaria cagliaritana. 
La produzione, che sarà presentata nel suo primo studio, è ispirata a “Il nostro mondo sopra e sotto”, libro illustrato per bambini di Valentina Sulas e Paola Riviezzo pubblicato dalla casa editrice Tiligù, a cura di Patrizia Montisci, che affronta il tema della malattia infantile. 
Lo spettacolo, per la regia di Nicola Michele, si propone come una riflessione sulla malattia dal punto di vista dei bambini verso i quali troppo spesso si ripongono aspettative e desideri degli adulti: libro e spettacolo sono dedicati ai piccoli ma parlano in realtà ai genitori e ai familiari, a volte impreparati davanti a dolore e malattia. 
“Figli di un dio minore” sarà presentato nella Sala Thun dell’Ospedale, e sarà introdotto dalla prefazione di Patrizia Montisci, curatrice della pubblicazione ed ex referente psicologo per il servizio di oncoematologia pediatrica del Microcitemico, e da Andrea Serra, maestro presso lo stesso ospedale. In scena Sara Pani, Tiziana Pani e Valentina Sulas, ingresso libero e gratuito. 
 
Dopo l’anteprima di venerdì lo spettacolo sarà poi presentato al pubblico con il titolo “L’Opificio dei Sogni” domenica 1 febbraio al circolo “Dolia” di Dolianova. 
 
Progetto realizzato grazie al contributo di Regione Autonoma della Sardegna – Assessorato della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, e Fondazione Banco di Sardegna. 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close