Economia

Nesci (NCD) Candidatura Mattarella non è una forzatura

MattarellaVotarlo indicherebbe la volontà di proseguire un percorso di responsabilità

 

Roma, 30 Gennaio 2015 – “La scelta di indicare Sergio Mattarella quale Presidente della Repubblica non può essere considerata una forzatura. Proprio il termine forzatura mal si coniuga con la storia ed il percorso politico di Mattarella” – così Denis Nesci  del Nuovo Centrodestra interviene sulle vicende relative all’elezione del nuovo capo dello Stato.  “Per mesi il NCD ha subìto la morsa del Patto del Nazareno. Adesso che, di fatto, quella strana alleanza sta per rompersi cosa fa? Rompe anch’ esso, senza recuperare il proprio ruolo? Tradisce quel percorso di responsabilità che ha portato alla nascita stessa del Nuovo Centrodestra?” “Lo dico con chiarezza: non vedo alcuna ragione per cui NCD non debba votare Mattarella. Vorrebbe dire – conclude Nesci –  tradire la sua stessa ragione sociale che, nell’ottobre 2013, è stata alla base della scelta di mantenere in vita l’allora Governo Letta”.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close