Italia

Aemilia: l’ndrangheta seppelliva amianto nelle Statali?

NDRANGHETA-1 (2)Nell’inchiesta Aemilia oltre che a parlarsi di ‘ndrangheta, mafia, capitali spunta un grande protagonista delle cronache italiane: Amianto. L’amianto pare sia stato importante  per il business delle cosche calabresi in Emilia Romagna.

L’utilizzo dell’amianto sarebbe uno dei motivi dell’arresto di Augusto Bianchini, finito in carcere il 28 gennaio scorso per concorso esterno in associazione mafiosa accusato anche di  “utilizzato per lo scavo e la stabilizzazione del nuovo sistema stradale della tangenziale di Sermide materiale contaminato da amianto”, “occultato mediante rullaggio e copertura con cementato, così da precludere un futuro controllo da parte degli organismi preposti”.


BIanchini, presunto punto chiave  dell’inchiesta e sopratutto punto importante che dimostrerebbe le infiltrazioni di ‘ndrangheta nella ricostruzione post terremoto avrebbe utilizzato amianto per la costruzione di un nuovo tratto stradale ancora non aperto.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close