Italia

Bioerg lancia equity crownfunding

DestranoL’IMPRESA INNOVATIVA A CACCIA DI CAPITALI SUL WEB

Il 25 febbraio la start up BIOerg lancia l’equity crowdfunding

sul portale on line Next Equity

 

 

L’idea innovativa di due giovani talenti si fa impresa, e cerca finanziatori sul web. Si chiama BIOerg ed è la start up dell’incubatore JCube che ora va a caccia di capitali per crescere ed aggredire il mercato, attraverso la piattaforma on line sviluppata dalla società Next Equity Crowdfunding Marche.

Mercoledì 25 febbraio alle ore 11.45 a Jesi (Ancona), nella sede di JCube è in programma la presentazione di BIOerg, con il lancio della raccolta di capitali sul portale. Interverranno il presidente di JCube e di Eridania Sadam Massimo Maccaferri, il presidente di Confindustria Marche Nando Ottavi, l’assessore alla ricerca scientifica e all’innovazione nei settori produttivi della Regione Marche Sara Giannini, l’amministratore unico di Next Equity Michela Centioni e le fondatrici di BIOergGiulia Cinti e Alessandra Micozzi.

 

Il crowdfunding, o “finanziamento collettivo”, è una pratica di micro-finanziamento dal basso che si è diffusa grazie al web e che è conosciuta soprattutto per il sostegno ad organizzazioni o iniziative individuali, ma che sta crescendo anche come “equity crowdfunding”: “Si tratta di una nuova forma di raccolta di capitali che consente agli investitori potenziali di sottoscrivere le azioni e/o le quote di start up innovative attraverso portali on line – spiega Michela Centioni di Next Equity Crowdfunding Marche –, una modalità che apre nuove opportunità di finanziamento ad idee imprenditoriali vincenti grazie ad una visibilità molto più estesa rispetto ai canali tradizionali e che può favorire l’emergere di nuovi talenti”.

 

Next Equity Crowdfunding Marche, con sede a Civitanova, è la prima società della regione e la quinta in Italia ad essere stata autorizzata per l’esercizio dell’equity crowdfunding; nasce dall’iniziativa di professionisti esperti in materia finanziaria e societaria con l’obiettivo di far incontrare il capitale con l’innovazione, favorendo la capitalizzazione e la crescita delle start up innovative e delle nuove idee imprenditoriali, creando una sinergia virtuosa con il territorio ed il tessuto economico nel suo complesso.

 

BIOerg, la start up che il 25 febbraio darà il via al crowdfunding, nasce per iniziativa di Giulia Cinti e Alessandra Micozzi, due giovani di talento formate all’Università Politecnica delle Marche, con all’attivo diverse esperienze di ricerca e docenza, che hanno unito le rispettive competenze nei settori delle biologia e dell’economia d’impresa. L’idea imprenditoriale nasce intorno al destrano, molecola naturale ottenuta per via fermentativa (idrocolloide) oggi utilizzata principalmente nell’industria farmaceutica dato l’elevato prezzo di mercato. L’azienda produce il destrano attraverso processi innovativi, sviluppati nei laboratori di JCube, che consentono di abbattere notevolmente i costi di produzione e quindi il prezzo di vendita; un vantaggio che rende il prodotto più competitivo sul mercato e che apre la strada a nuove applicazioni, tra cui il recupero delle acque reflue, il settore dell’healthcare, la cosmetica e il settore alimentare (in particolare il gluten free). Proprio in quest’ambito, l’incontro del 25 si chiuderà intorno alle ore 13.15 con le gustose proposte preparate con il destrano dallo chef stellato Errico Recanati.

 

L’innovazione di BIOerg ha da subito riscosso molto interesse: nella primavera del 2012 la società è già tra i vincitori della business plan competition E-Capital; nel febbraio 2014 ha depositato la domanda di brevetto internazionale PCT di processo ed ha già ricevuto dall’Ufficio Brevetti Europeo – EPO un rapporto positivo per novità, carattere inventivo ed industrialità.

BIOerg opererà nel mercato degli idrocolloidi che si prevede raggiungerà nel 2018 la cifra di circa 7 miliardi di dollari; un mercato globale che sta diventando sempre più competitivo e dove l’innovazione capace di dare valore aggiunto ai prodotti rappresenta il fattore strategico.

 

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close