Salute

Herpes genitale: i sintomi

L’Herpes genitale è una delle malattie a trasmissione sessuale più diffuse al mondo, ed è causata dal virus dell’Herpes simplex (HSV).

La maggior parte dei casi di Herpes genitale sono causati da una infezione da parte del virus dell’Herpes simplex di tipo 2 (HSV-2). L’Herpes simplex di tipo 1 (HSV-1) è più spesso la causa dell’Herpes labiale o delle così dette “bolle da febbre”. Ciò non esclude che possa, però, anch’esso essere causa della malattia genitale. La maggior parte delle persone colpite non sanno di essere state contagiate. Questo perché nella gran parte dei casi, il virus non produce sintomi o molto lievi.

Cosa succede in una infezione da HSV?

herpes-genitaleIl virus dell’Herpes si trasmette da una persona all’altra attraverso il contatto sessuale. Questo accade anche se la persona infetta non mostra i sintomi o i segni dell’infezione. Una volta che lo stesso entra attraverso la pelle, viaggia lungo vie nervose. Può diventare dormiente (inattivo) nei nervi e rimanere lì a tempo indeterminato.

Di volta in volta, esso può diventare attivo e quando ciò accade, il virus inizia un viaggio a ritroso lungo il percorso del nervo sino alla superficie della pelle, in cui altri ceppi simili lo attenderanno per dare luogo all’infezione manifesta. A questo punto apparirà il primo focolaio e avverrà la comparsa dei sintomi. Oppure il virus si attiverà in maniera silente, senza dar vita ad alcun segno

In entrambi i casi, il virus è comunque attivo e capace di contagiare il partner attraverso il contatto sessuale. Anche indossare un preservativo può non proteggere il partner non infetto. Il virus può essere presente sulla pelle che rimane scoperta. Il numero di recidive o di focolai di una persona può avere può variare.

Quali sono i sintomi di Herpes genitale?

Anche se si è stati contagiati, non è detto che compaiano i sintomi. D’altra parte, si potrebbe notare la loro comparsa in un periodo di tempo che va da pochi giorni a un paio di settimane dopo il primo contatto iniziale. Oppure, si potrebbe non avere alcun focolaio fino a mesi o anche anni dopo l’infezione.

E purtroppo, quando iniziano a comparire i segni della malattia, essi rendono ad essere gravi. In genere, iniziano a formarsi delle piccole vescicole che alla fine si rompono e producono delle piaghe dolorose. E poi, non mancano zone rosse non doloranti intorno ai genitali, prurito, o formicolio intorno ai genitali (pene o la vagina), sui glutei, cosce, o nella zona rettale. Più raramente, le vesciche possono verificarsi all’interno dell’uretra.

Come curare i sintomi?

Non esiste una cura per l’Herpes genitale. Ma i sintomi possono essere ridotti e eliminati mediante dei trattamenti farmacologici. Di fatti, il medico può prescrivere dei farmaci antivirali per aiutare a prevenire o a ridurre il dolore e il disagio di un focolaio e dei sintomi annessi.

I sintomi possono tornare?

Le persone che hanno avuto un focolaio iniziale a seguito di una infezione genitale da HSV possono aspettarsi di ri – avere 4-5 focolai entro un anno. Col passare del tempo, il corpo accumula più anticorpi e le epidemie possono diventare meno frequente, anche fermarsi del tutto in alcune persone.

Maggiori informazioni sull’herpes genitale disponibili su www.HerpesGenitale.com

Tag

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close