Italia

Il decalogo del Ministero per un carnevale a misura di bambino

CarnevaleIl carnevale impazza in tutta Italia. I giorni più pazzi e colorati dell’anno sono arrivati ed è ora di indossare costumi e maschere per partecipare a balli e sfilate. I principali protagonisti di questa festa sono i più piccoli che possono trasformarsi nei personaggi dei loro sogni, scherzare e gustare ottime frittelle. Carnevale però è anche il periodo in cui si utilizzano di più trucchi, maschere e travestimenti che possono essere nocivi per la salute dei nostri bambini. Per affrontare con responsabilità questa festa, il Ministero della salute ha creato un elenco di dieci suggerimenti utili rivolti a tutti e, in particolare, ai genitori. Il decalogo consiglia di prestare molta attenzione alle maschere arricchite con piccoli inserti, come paillettes o punti luce, che possono essere inalati o ingoiati; la stessa affermazione riguarda i costumi e gli accessori come mantelle, spade o parrucche che possono contenere bottoni o altri elementi potenzialmente pericolosi.

Il Ministero della salute sottolinea quanto sia importante verificare attentamente che le maschere ed il costume non presentino elastici o parti acuminate che possono ferire o provocare soffocamento.

Per truccare i più piccoli è necessario scegliere prodotti di qualità che non siano scaduti e che non contengano sostanze nocive; per evitare reazioni allergiche è bene effettuare una prova su una porzione ridotta di cute. Al momento della scelta è opportuno verificare se si tratti di cosmetici ipoallergenici dedicati ai bambini. Il make up non deve mai essere applicato nelle zone più delicate e sulle mucose come la bocca e dopo la festa è importante ripulire la cute del bimbo impiegando detergenti non aggressivi.

I costumi, ma anche gli accessori, devono essere accompagnati da un’adeguata etichetta che riporti la tipologia di materiali impiegati ed il marchio CE, acronimo di Comunità europea.

Se i nostri bambini desiderano divertirsi con la schiuma colorata o con altri spray bisogna controllare che questi siano impiegati non in prossimità di fuochi o di fiamma per via dell’alto rischio di infiammabilità.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also
Close
Back to top button
Close