Scienze e Tecnologia

Sassari Il Sit come strumento per la gestione del territorio

Sassari_sit1Il programma, realizzato dal Settore Servizi informativi del Comune, è on line sul sito web.

SASSARI 12 febbraio 2015 – Un’enorme banca dati informatica, in grado di contenere dati relativi a diversi settori da quello della mobilità a quello dell’urbanistica, dal commercio a quello dei tributi passando per quello socio-economico. È il Sistema informativo territoriale del Comune di Sassari, disponibile da alcuni giorni on line sul sito web dell’ente (www.comune.sassari.it)


Secondo le definizioni dei manuali di progettazione, il Sit è «un sistema informativo basato su computer che cerca di catturare, immagazzinare, manipolare, analizzare e visualizzare dati spaziali con associati degli attributi, al fine di risolvere ricerche complesse, pianificare e gestire problemi». In sostanza si tratta di un insieme di hardware, programmi, dati, procedure aziendali, conoscenze in cui tutte le informazioni gestite hanno la possibilità di essere individuate geograficamente (georeferenziazione), e forniscono così informazioni legate al territorio.

I Sit sono molto utili come aiuto alla pianificazione, alla gestione e alla ricerca e possono essere utilizzati per l’analisi di tutti quei fenomeni che presentano forti aspetti di tipo geografico.

Il Sit è stato presentato questa mattina nella sala conferenze di Palazzo Ducale. All’incontro con la stampa erano presenti il sindaco di Sassari Nicola Sanna, l’assessore alle Politiche per l’innovazione Luigi Polano, l’assessore all’Urbanistica Alessio Marras, i dirigenti del Settore Sistemi informativi Patrizio Carboni e dell’Urbanistica Gianni Agatau. L’illustrazione del Sit è stata curata dall’ingegner Marco Vargiu che ha sviluppato il software assieme al collega Luigi Sechi.

«La conoscenza aggiornata del territorio comunale e del suo stato sono elementi fondamentali sui quali si deve poter basare la pianificazione territoriale e, in generale, tutta l’attività di pianificazione strategica – afferma il sindaco di Sassari Nicola Sanna –. Ecco, allora che le informazioni devono essere rese disponibili a tutti i cittadini, in particolare a coloro che si occupano di programmazione del territorio. Era, perciò, indispensabile creare una banca dati per fornire e, allo stesso tempo, conservare il materiale utile e basilare. Il Sit si rivela, così, uno strumento indispensabile e di facile consultazione».

«Le categorie dei professionisti, come gli ingegneri, gli architetti, gli agronomi, i geologi, e altri ancora, – aggiunge l’assessore alle Politiche per l’innovazione e servizi informativi Luigi Polano – potranno sicuramente trovare nel sistema informativo integrato un valido ausilio per la loro attività. In questo caso si potrebbe ipotizzare per loro l’accesso riservato a dati che, al momento, è possibile trovare soltanto nell’area Intranet del Comune».

Il lavoro di realizzazione del Sit è durato circa due anni e ha visto due ingegneri del Settore Sistemi informativi impegnati nella integrazione dei dati provenienti dalle varie banche dati dell’amministrazione, nella loro gestione, con la relativa sistemazione all’interno di una applicazione software sviluppata dagli stessi ingegneri, a partire da un software Open Source. A dare un forte contributo sono stati anche tutti i settori del Comune, coinvolti nel fornire gli elementi necessari alla realizzazione del progetto.

«La creazione in “casa” del sistema informativo territoriale – afferma Patrizio Carboni, dirigente del Settore Sistemi informativi e statistica – ci ha consentito un notevole risparmio di risorse. In questo modo, inoltre, abbiamo anche una maggiore conoscenza degli elementi che compongono il sistema e questo ci permette di intervenire con maggiore facilità e tempestività per apportare aggiunte o modifiche che migliorino il programma».

Quello disponibile sul sito web del Comune di Sassari è soltanto una parte dell’intero Sit realizzato dal Settore Sistemi informativi. Il sistema completo, infatti, è disponibile, con un numero più elevato di cartelle funzionali, nell’Intranet del Comune.

L’accesso al sito web comunale consente al cittadino la possibilità di visualizzare il territorio attraverso varie modalità: con l’utilizzo di varie carte tecniche, oppure attraverso visualizzazioni di “terze parti” come Google map o satellite.

Il cittadino quindi, utilizzando le varie cartelle, può avere informazioni sulla Toponomastica, in materia di Mobilità con l’area e l’accesso alla Ztl, il tracciato e le fermate della metropolitana di superficie e poi ancora i divieti di circolazione per i veicoli di carico superiore ai 35 e 75 quintali.

Sotto la cartella Catasto, inoltre, è possibile vedere i mappali mentre in quella riservata all’Urbanistica si trovano le fasce di tutela, i centri matrice, le fasce di rispetto cimiteriali e della zona industriale, quindi gli studi delle componenti idrauliche e geologiche e il Puc che permette di accedere alle norme che vengono applicate alle zone di interesse dell’utente.

Più completo il software disponibile nell’Intranet del Comune che prevede l’accesso a dati e informazioni con livelli di abilitazione a seconda dell’utente che svolge la ricerca. È possibile infatti visualizzare dati anagrafici dei cittadini, la loro residenza, la carta di identità, i proprietari dei fabbricati, quindi le utenze Tia e georeferenziare la posizione dei cittadini ultraottantenni. Altre voci, più tecniche, consentono di individuare gli impianti di illuminazione pubblica, gas, fognatura, acquedotti e pozzetti, le sedi degli uffici comunali, la densità della popolazione, il Prg, il patrimonio del Comune (terreni e fabbricati) mentre sono in fase di preparazione i dati sulle scuole di competenza comunale (infanzia, primaria e media).

Il sistema informativo territoriale (Sit) del Comune di Sassari, infine, è ottimizzato per i browser Mozilla Firefox e Google Chrome.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close