SaluteSpeciale Sclerosi Multipla

Sclerosi Multipla e CCSVI: ad Atlanta un workshop per radiologi interventisti

csm_SIR-2015-event-box_e67ad92f8cNell’ambito del congresso di Atlanta (USA) della prestigiosa Società di Radiologia Interventistica statunitense (SIR 2015), domenica 1° marzo si terrà un interessante workshop sulla CCSVI (scoperta dal prof. Zamboni nel 2007) intitolato “Neurointerventions II: Chronic Cerebrospinal Venous Insufficiency (CCSVI)” (Neurointerventi II: Insufficienza venosa cronica cerebrospinale (CCSVI), coordinato dal prof. Bulent Arslan del Rush University Medical Center di Chicago e con relatore il prof. Salvatore Sclafani di New York.

Questo workshop utilizzerà un format interattivo basato sui casi per esporre ai partecipanti l’insufficienza venosa cronica cerebrospinale. La CCSVI è una sindrome clinica risultante dalla resistenza al deflusso delle vene che drenano il cervello e il midollo spinale, presentandosi clinicamente con stanchezza cronica, perdita di memoria a breve termine, problemi di concentrazione e di pensiero complesso, cefalea, spasticità e deficit visivi e trattata con un certo successo con l’angioplastica e la valvuloplastica. I relatori del workshop descriveranno le presentazioni cliniche, spiegheranno le loro valutazioni e preparazioni pre-procedurali e approfondiranno i criteri utilizzati per decidere quali pazienti potrebbero trarre beneficio dalla procedura. Ogni presentatore illustrerà e spiegherà le tecniche che usa per individuare e trattare le ostruzioni e definiranno gli endpoints dei loro trattamenti. Infine si discuterà dello schema di follow-up. I tipi di casi discussi in particolare saranno i seguenti: casi di routine non complicati che mostrano le componenti chiave delle tecniche di ogni relatore; casi che rivelano sfumature nella tecnica di ciascun relatore; diagnosi errate, errori tecnici e complicazioni; “Rifare” e “Salvare”.

Obiettivi

Al termine della sessione, il partecipante dovrebbe essere in grado di:

1.Descrivere la patologia, la fisiopatologia e la presentazione clinica della CCSVI;

2.Fare un elenco dei vari approcci di screening, diagnosi e monitoraggio della CCSVI;

3.Identificare le apparenze flebografiche della CCSVI e formulare una strategia per la loro individuazione;

4.Discutere la varietà di processi neurodegenerativi che potrebbero essere associati ad anomalie nel drenaggio venoso;

5.Riconoscere, ridurre e trattare le complicanze del trattamento.

Fonte: http://sirmeeting.org/index.cfm?do=ev.viewEv&ev=6379

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close