SaluteSpeciale Sclerosi Multipla

Sclerosi Multipla: implicati anche i radicali liberi

1  E’ stato pubblicato sulla rivista scientifica Indian Journal of Clinical Biochemistry un articolo intitolato “Free radicals: properties, sources, targets, and their implication in various diseases” (Radicali liberi: proprietà, fonti, bersagli, e loro implicazioni in varie malattie), nel quale viene descritta anche la conseguenza sul sistema nervoso centrale (SNC) dell’ accumulo di ferro cronico nel tempo.

Secondo alcuni ricercatori della Pondicherry University (India), i radicali liberi ed altri ossidanti hanno acquisito importanza nel settore della biologia a causa del loro ruolo centrale in varie condizioni fisiologiche e della loro implicazione in una vasta gamma di malattie. I radicali liberi, sia le specie reattive dell’ossigeno (ROS) che le specie reattive derivate dall’azoto (RNS), sono derivati da entrambe le fonti endogene (mitocondri, perossisomi, reticolo endoplasmatico, fagociti ecc.) ed esogene (inquinamento, alcol, fumo di tabacco, metalli pesanti, metalli del blocco d, solventi industriali, pesticidi, alcuni farmaci come alotano, paracetamolo, e radiazioni). I radicali liberi possono influenzare negativamente varie classi importanti di molecole biologiche come acidi nucleici, lipidi e proteine, alterando così il normale stato di ossidoriduzione portando a un aumento dello stress ossidativo. I radicali liberi che inducono allo stress ossidativo sono stati osservati per essere coinvolti in diverse condizioni patologiche come il diabete mellito, malattie neurodegenerative (malattia di Parkinson, malattia di Alzheimer e sclerosi multipla), malattie cardiovascolari (aterosclerosi e ipertensione), malattie respiratorie (asma), sviluppo di cataratte, artrite reumatoide e in vari tipi di cancro (colon-retto, prostata, mammella, polmone, tumori della vescica). Questa recensione (review) tratta di chimica, formazione e fonti, e bersagli molecolari dei radicali liberi e fornisce una breve panoramica sulla patogenesi di diverse condizioni patologiche causate dalle ROS/RNS.

Fonte: http://link.springer.com/article/10.1007/s12291-014-0446-0

Tag

Alessandro Rasman

Alessandro Rasman, 49 anni, triestino. Laureato in Scienze Politiche, indirizzo politico-economico presso l'Università di Trieste; è malato di sclerosi multipla, patologia gravemente invalidante, dal 2002. Per Mediterranews cura una speciale rubrica sulla sclerosi multipla.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close