Italia

Bocciatura emendamento Fiano, duro colpo per la sicurezza del Paese- Coisp

 

Concorso in Polizia: posti per figli di immigrati? Il Coisp: ma anche noLa bocciatura dell’emendamento Fiano – Un altro duro colpo alla sicurezza del paese ed alle speranze di giovani volenterosi

La costante battaglia di circa 1000 giovani ha portato alla presentazione alla Camera di un emendamento, a firma dell’On. Fiano, per richiedere la formulazione e successiva promulgazione di un Decreto Legge ad hoc per lo scorrimento della graduatoria e l’assunzione, a costo zero, di giovani, idonei e non vincitori del concorso a 650 Allievi Agenti della Polizia di Stato.

Emendamento che, nonostante il paese abbia reale bisogno di sicurezza, è stato incoscientemente bocciato –

La bocciatura di questo emendamento – dichiara Giulio Catuogno, Segretario Generale Provinciale del Co.I.S.P., sindacato indipendente di Polizia – manifesta la volontà di continuare a considerare la sicurezza come un investimento a perdere.”


L’assunzione di questi giovani – spiega Catuogno – rappresenterebbe per gli operatori attualmente in forza alla Polizia di Stato, una boccata d’ossigeno in un panorama composto di uomini e donne con età media di anni 47 e per il Paese forza giovane da porre al servizio della sicurezza della cittadinanza”.

Evidentemente – continua Catuogno – i continui sbarchi di clandestini, che aumenteranno con l’approssimarsi della bella stagione, le continue minacce terroristiche e l’aumento sconsiderato di reati predatori nell’intero territorio italiano non rappresentano, per lo Stato, qualcosa su cui puntare l’obiettivo dell’emergenza, ma perdita di tempo”.

Sarebbe opportuno – prosegue con piglio provocatorio Catuogno – che, di questa mancanza d’urgenza nell’arruolare forze giovani, qualcuno, che siede in certe poltrone romane, se ne ricordasse quando, telefonando al 113, si vede giungere operatori di una certa età con poca forza fisica per poter, pur volendo, inseguire malfattori mettendo a repentaglio la propria vita”.


L’assurda ed incosciente volontà – procede ancora Catuogno – di portare allo sbando la sicurezza nazionale, lasciandola stremata e senza mezzi, sta portando gli operatori della Polizia di Stato ad operare secondo un protocollo rallentato di almeno il 50% rispetto al dovuto. E non ci vengano a raccontare di volanti super tecnologiche, perché non hanno a bordo personale formato a dovere, né tantomeno di corsi antiterrorismo, perché solo 24 ore non servono ad un bel nulla!!”

Assumere personale che, giovane – conclude Catuogno – ha volontà, spirito e preparazione idonea ad affrontare l’arduo compito di garantire la sicurezza della cittadinanza, sarebbe l’unico modo per dimostrare al mondo intero la reale volontà di affrontare problematiche di difficoltà estrema quali terrorismo, corruzione, ed associazioni delinquenziali d’ogni genere; ma, è palese, forse, questa reale volontà di pulizia in Italia non esiste!”.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close