Italia

Coisp a Boldrini: dedicare questo 8 marzo alle donne che fanno Sicurezza

festa della donna8 Marzo, forte appello del Coisp alla Boldrini, tra le più impegnate in difesa del genere femminile: “Questa edizione la si dedichi alle Donne che fanno Sicurezza e per questo subiscono sfregi continui”.

“Dedicare questo 8 marzo alle donne che fanno Sicurezza. Sarebbe una cosa sacrosanta e dovuta perché le donne che vestono la divisa sono proprio come le altre, ma in aggiunta alla mole di fatica che ogni donna sopporta hanno un carico in più, pesantissimo, quello di lavorare per la tutela della collettività; ed in aggiunta a tutte le enormi responsabilità che ogni donna ha, ne sopportano alcune in più, quelle che gli derivano da un lavoro senza eguali; ed in aggiunta ai maltrattamenti che molte donne subiscono, ne sopportano alcuni ‘speciali’, quelli che vengono loro inferti proprio per via di quello stesso lavoro. Quello che gli costa sacrifici titanici, ancor di più che ai loro colleghi uomini, perché una donna resta tale quando veste l’uniforme, ed anche se per il sistema è un Tutore dell’Ordine punto e basta, per criminali, incivili e stupidi lei deve scontare ancor di più la malevolenza e l’astio altrui, perché rappresenta le Forze dell’Ordine e per di più è anche femmina! Noi uomini che lavoriamo al loro fianco ogni giorno sappiamo bene com’è, conosciamo cose che pochi conoscono ed a cui pochi pensano: le offese, i tentativi di mortificazione, le squallide allusioni, gli indegni apprezzamenti, i repellenti commenti che vorrebbero ferirle nell’amor proprio di donne oltre che di Tutori della legge sono il meno che capita loro, ma sono continui, costanti, assillanti.

Ma poi c’è anche ciò che fa male loro fisicamente, eppure nessuna si sottrae alla violenza fisica, ma la subisce proprio come gli uomini pur di fare il proprio dovere. Lo hanno scelto consapevolmente sapendo i rischi che avrebbero corso, e sapendo che si sarebbero dovute confrontare ogni giorno con l’idiozia di chi rifiuta regole e leggi, figuriamoci se a rappresentarle è una donna. Se non è assolutamente degno di essere onorato e celebrato questo, non sappiamo cosa altro possa esserlo”.
Così Franco Maccari, Segretario Generale del Coisp, Sindacato Indipendente di Polizia, che alla vigilia dell’8 Marzo, Festa della Donna, rivolge più di un pensiero alle migliaia di colleghe che il Coisp rappresenta ma anche a tutte le altre donne che portano ogni divisa. La volontà del Coisp è infatti rivolgere un forte appello alla Presidente della Camera, Laura Boldrini, sempre particolarmente attenta e impegnata a promuovere la difesa ed il rispetto per il genere femminile, perché quest’anno l’8 Marzo sia dedicato loro.
“Difesa e rispetto che sono dovute ma certamente non garantite – insiste Maccari – alle colleghe che così spesso subiscono danni in servizio a scelta fra una vastissima gamma di violenze… Come l’Agente della Polizia municipale ferita a sassate due giorni fa dagli ospiti di un campo rom durante un controllo dei furgoni in entrata nell’area di via di Salone, a Roma.

Inutile dire quanto necessario ed urgente sia incrementare l’impegno e le misure atte a tutelare le donne in divisa (come del resto anche gli uomini), e come non guasterebbe anche focalizzare ogni tanto l’attenzione su di loro per dire agli italiani quanto valgono, proprio in occasioni come quella di domani”.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Privacy Policy Cookie Policy