Italia

Pordenone: Dino Santin non si arrende, quarto giorno di sciopero della fame

IMG-20150311-WA0000Prosegue a Pordenone in piazzale Ellero lo sciopero della fame di Dino Santin, uno sciopero contro l’attuale stato di corruzione che in Italia sembra non placarsi.

Seguiamo l’iniziativa di Dino a distanza, riportando i suoi pensieri

“Grazie a tutti di nuovo, però voglio ricordare a tutti voi una cosa di vitale importanza. Ok, io sono la micia e voi la bomba , ma la bomba deve essere devastante, e come si fa? Semplice. Scaricate il file del volantino, fattene alcune copie e portateli sotto casa al bar al fruttivendolo al macellaio al panificio, fatte sapere a tutti ciò che sta succedendo, svegliate le coscienze a coloro i quali sono impegnati onestamente a lavorare, che buona parte del loro sudore e dei loro sacrifici serve ad una banda di criminali corrotti e corruttori che vive senza alcun merito sulle loro spalle. Le montagne si possono spostare basta crederci ed essere in tanti, ma soprattutto che ognuno di noi lo voglia.”

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close