Italia

Caso Tortosa interviene il Coisp

Coisp: “Basta con l’ipocrisia, con le lotte politiche e le fiere mediatiche consumate sulla pelle dei Poliziotti e delle loro famiglie. La sospensione dalla Polizia di Fabio Tortosa, colpevole di avere espresso un proprio sentimento personale – pure non condivisibile – con poche righe su Facebook, è una mostruosità disciplinare, un provvedimento spropositato che esula dalle regole del diritto e che esprime soltanto la debolezza di chi gestisce il Comparto Sicurezza e le vite degli Operatori consegnandosi alla mercé dei tam tam mediatici”. E’ quanto afferma Franco Maccari, Segretario Generale del COISP – il Sindacato Indipendente di Polizia, che spiega: “Nessuna norma prevede la sospensione dal servizio per avere espresso un’opinione!

E ancora più grave è scandaloso, se possibile, è il provvedimento con cui il Capo della Polizia ha firmato il provvedimento di rimozione dall’incarico per il dirigente del Reparto mobile di Cagliari, colpevole – udite, udite! – di aver cliccato ‘mi piace’ sul post di Tortosa. Un ‘like’ che può significare qualunque cosa: ho letto, ho visto, ho cliccato accidentalmente! Tanto basta per distruggere un uomo e il suo percorso professionale. Tra un po’ scopriremo che un Poliziotto potrà essere punito anche per aver annuito ad un qualunque commento sgradito ai salotti e ai giornali radical chic che decidono come gestire la Sicurezza, dettando la linea anche al Ministro dell’Interno e ai vertici del Dipartimento. Ecco allora l’ennesimo Poliziotto crocifisso sulla pubblica piazza, mentre un ministro Ponzio Pilato esegue la sentenza del popolo, che ancora una volta ha scelto Barabba. Questa volta con la complicità di tanti sedicenti sindacati di Polizia che anziché difendere i propri colleghi e i loro diritti, li scaricano e li trattano come delinquenti, vendendoli in cambio del consenso di qualche giornale o di qualche politico”.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close