Editoriali

Ratapignata, Solco di Gramsci. Oru Siguri nuovo album e concerti

(scatti di Alessandro Peddis
(scatti di Alessandro Peddis

ORU SIGURU

Il nuovo album dal 23 aprile

concerto-showcase 23/04 Cagliari @Old Square h.22:30

presentazione nuovo video 26/04 Ghilarza @Torre Aragonese h. 18:00

Riparte sul solco di Gramsci il viaggio dei Ratapignata, con il nuovo lavoro in uscita giovedì 23 aprile. Un disco, Oru Siguru, che racchiude 10 inediti con un primo singolo ispirato al pensatore di Ales, commissionato dall’associazione Casa Museo Antonio Gramsci in occasione della Gramsci Summer School 2014.

Il nuovo album sarà presentato al pubblico il 23 aprile con un concerto all’Old Square di Cagliari, nel corso Vittorio Emanuele, a partire dalle 22:30.

 

Nino – Il brano è una fotografia del giovane Gramsci negli anni degli studi torinesi. Il freddo nelle ossa in una stanza umida e spoglia, pochi soldi e un vestito buono sempre più logoro. La fame e le prime avvisaglie di una sofferenza fisica che sarà poi compagna di vita. È tra queste difficoltà che, anziché spegnersi, si alimenta come brace ardente la forza del suo pensiero.

 

Il video – Prodotto Da Eja TV con la collaborazione di SP Produzioni, diretto da Tore Cubeddu e Paolo Carboni, il video ripercorre i quattro luoghi della vita di Antonio Gramsci. Il paese natale, Ales, tra le geometrie della piazza di Gio’ Pomodoro; Ghilarza, tra le stanze della Casa che lo vide crescere; Cagliari, tra le piazze e le strade del Gramsci liceale; Torino, tra gli ambienti che videro la sua maturazione politica e intellettuale.

Il video sarà presentato a Ghilarza domenica 26 aprile alle 18:00, presso la Torre Aragonese e proiettato a Cagliari, alla Cineteca Sarda in Viale Trieste 126, Lunedì 27 alle ore 19.


Il disco – Oru Siguru è il posto sicuro che ognuno di noi si scava dentro. Il luogo ideale dove tutto scorre, dove isolarsi e ritrovarsi. E il posto sicuro dei Ratapignata è fatto di sonorità che affondano le radici nel rocksteady e nelle sue contaminazioni, con incursioni nel reggae e nello ska.

La passione per la musica in levare giamaicana, l’attitudine alla sostenibilità del progetto, la composizione e l’arrangiamento dei brani e i testi in lingua sarda in questo ultimo lavoro vengono messi definitivamente in risalto.

Il nostro – spiegano i Ratapignata – è un rocksteady contaminato da diverse influenze musicali, come d’altronde lo è stato questo stesso genere quando a metà degli anni sessanta ha fatto la sua comparsa in Giamaica. Una dimensione in cui la band è finalmente a suo agio, uno stato d’animo che riflette il titolo del disco.

“Oru Siguru” è stato registrato al Sonusville di Siliqua da Enrico Rocca e Willy Cuccu, mixato da Enrico Rocca al Domu Mia Studio, masterizzato Mentre a Londra da Carlos Lellis Ferreira.

 

La grafica – A supportare il disco c’è un progetto grafico, firmato da Lorenzo Pes, che definisce ulteriormente l’immaginario della band, i suoi riferimenti. Con il set fotografico realizzato da Alessandro Peddis alla Ciclofficina Sella Del Diavolo di Cagliari, i Ratapignata fanno manifesto della poetica de s’arrangiu.

Un altro oru siguru, la Ciclofficina di via Principe Amedeo, animato da chi mette il proprio tempo e il proprio sapere a disposizione di chi ha voglia di imparare. Artigiani della meccanica, montano biciclette. Artigiani della musica, i Ratapignata montano canzoni.

                              

La band – I Ratapignata sono: Emanuele Pittoni (voce), Francesco Bachis (tromba), Maurizio Marzo (chitarra), Igor Baglivi (chitarra) Andrea Parodo (basso), Eugenio Aresu (percussioni), Andrea Tatti (batteria), Maurizio Floris (sassofono), Gianluca Pitzalis (trombone).

 

Le date – Concerto giovedì 23 aprile alle 22:30 all’Old Square nel Corso Vittorio Emanuele a Cagliari; venerdì 24 concerto a Sini per la festa di San Gregorio; sabato 25 concerto a San Sperate per le celebrazioni della giornata della Liberazione; domenica 26 presentazione del video a Ghilarza alle 18:00 alla Torre Aragonese; lunedì 27 presentazione del video a Cagliari alla Cineteca Sarda.

Hamlet

"Amo ricercare, leggere, studiare ogni profilo dell'umanità, ogni avvenimento, perciò mi interesso di notizie e soprattutto come renderle ad un pubblico facilmente raggiungibile come quello della net. Mi piace interagire con gli altri e dare la possibilità ad ognuno di esprimere le proprie potenzialità e fare perchè no, nuove esperienze." Eleonora C.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close